Il Primato Nazionale mensile in edicola

Monaco, 29 gen – Le femministe non saranno contente. In Baviera saranno presto rimossi i parcheggi riservati alle donne: i posti auto contrassegnati in rosa, sono infatti anticostituzionali. A stabilirlo è il Tar di Monaco che ha accolto il ricorso di un 26enne secondo cui i posti contrassegnati in rosa “sono un insulto alla parità”. Studente di legge, Dominik B. Bayer ha presentato ricorso in seguito ai ripetuti disagi nel trovare parcheggio: diretto a Eichstatt da Nord-Reno-Westfalia, il giovane studente ha sollevato una questione “politicamente scorretta”.



Ma la sua iniziativa controcorrente ha ottenuto il risultato sperato: dimostrando che la segnaletica verticale riservata alle automobiliste infrange la legge e la costituzione. Sarebbe inoltre lesiva della tanto agognata “parità dei sessi”: autogol femminista, l’ennesimo. C’è da dire che i posti auto riservati per disabili e famiglie con bambini a bordo in Germania sono molto rispettati. Ma da oggi gli uomini non saranno più costretti a cedere il proprio posto al gentil sesso.

Black Brain

Non solo Dominik Bayer. Il tribunale amministrativo bavarese ha dato ragione anche all’amministrazione pubblica. I cartelli incriminati verranno totalmente rimossi. Sarà affidata alla discrezionalità dell’automobilista cedere o meno il proprio parcheggio. Del resto se parità vogliono che parità sia: le donne bavaresi, sono dunque avvisate.

Chiara Soldani

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

  1. io toglierei anche quelli riservati alle donne in gravidanza:
    a parte che oggi figli non ne fa più nessuna,
    mi spiegate perchè dovrebbero avere sempre i posti migliori riservati nei parcheggi,a discapito per esempio..
    di qualcuno gravemente obeso che fa più fatica di loro a muoversi?
    o di gente con una gamba rotta?
    o anziani?
    non tanto tempo fa ho visto una di queste nazifemministe…
    con un addome appena convesso,polemizzare con un ultranovantenne reo di non aver parcheggiato abbastanza lontano dalle strisce rosa e di aver quindi reso un pò scomoda per lei,la manovra di parcheggio.

    peccato che lui si muovesse a fatica,
    mentre lei sembrava un’atleta…
    e alla mia puntualizzazione,che vista la situazione la signorina in questione
    potesse agevolemente parcheggiare trenta metri più in là senza formalizzarsi troppo,
    sono pure stato aggredito verbalmente,con una protervia e un’arroganza tale che con un qualsiasi uomo sarebbe finita a mazzate:
    ma dico…
    perchè dovremmo avere occhi di riguardo,per queste dementi subumane…
    che credono che tutto gli sia dovuto e non rispettano niente che non sia loro stesse?

Commenta