Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 4 ago – Roghi devastanti nei Paesi del Mediterraneo. Non solo in Italia, anche in Grecia e in Turchia le fiamme stanno causando danni pesantissimi. Soprattutto in terra ellenica la situazione è decisamente preoccupante, con gli incendi che assediano Atene. A circa trenta chilometri a nord della capitale diversi villaggi sono in preda ai roghi, con più di mille persone che hanno dovuto abbandonare le loro abitazioni. Decine le case e le auto distrutte. Sembra che gli incendi si siano sviluppati sul monte Parnitha e oltre 500 vigili del fuoco sono in azione per sedare gli 81 focolai scoppiati nell’area.



Gli incendi stanno assediando Atene

“Le squadre di terra hanno svolto un lavoro fondamentale”, dice il primo ministro greco Kyriakos Mitsotakis. “Non abbiamo perso vite umane. Le case saranno ricostruite e nel tempo la foresta ricrescerà”. Sta di fatto che “questi incendi intorno alle città sono un vero incubo”, ammette Mitsotakis. “Il nostro obiettivo principale è salvare vite umane”, afferma il ministro della Protezione civile, Michalis Chrysochoidis. Moltissimi anche i volantori intervenuti per lottare contro il fuoco che sta minacciando pure il parco naturale di Tatoi. Le fiamme stanno devastando in particolare alcuni sobborghi: Adames, Acharnes, Thracomakedones e Varibobi. Altri incendi sono stati registrati sull’isola di Eubea, nel Peloponneso e pure in alcune isole particolarmente frequentate dai turisti stranieri come Kos e Rodi.

Le forze dell’ordine greche sono state incaricate di provvedere alla verifica di tutte le misure di evacuazione disposte per abitanti e turisti nelle zone maggiormente colpite dai roghi o comunque ad alto rischio. Sembra inoltre che le autorità greche stiano offrendo soggiorni gratuiti nelle strutture ricettive per i prossimi giorni. Si temono peraltro ulteriori roghi. “Ci aspettano ancora giorni difficili”, dice il primo ministro greco. “Ancora qualche giorno di caldo e poi i venti si alzeranno, quindi chiedo a tutti voi di restare completamente vigili in modo che il danno d’ora in poi sia il più limitato possibile”.

Alessandro Della Guglia

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta