Il Primato Nazionale mensile in edicola

Londra, 16 ago – Una storia che ha dell’incredibile quella di Miles Routledge, studente britannico di 21 anni che sarebbe rimasto intrappolato in Afghanistan perché (a suo dire), nonostante avesse visto che i Talebani fossero vicini alla vittoria, avrebbe deciso di proseguire comunque la vacanza a causa dei voli non rimborsabili.



Afghanista, lo studente britannico “bloccato”

Lo studente di 21 anni sta documentando attraverso il suo account 4chan la situazione in cui sitrova: il ragazzo afferma di essere intrappolato in Afghanistan e che, addirittura, ha già accettato l’ipotesi di poter morire da un momento all’altro. Il ragazzo ha pubblicato una serie di foto del suo viaggio in Afghanistan, compreso il suo biglietto aereo per Kabul, e una foto in posa con giubbotto antiproiettile e una pistola. Su quest’ultimo selfie, il ragazzo  dice che l’apparecchiatura apprterrebbe al personale di sicurezza del Regno Unito.

Black Brain

“Abbandonato dall’ambasciata”

Routledge tuttavia afferma anche di essere stato abbandonato dall’ambasciata britannica a Kabul: secondo la sua testimonianza, infatti, la rappresentanza britannica non avrebbe mai risposto a nessuna delle sue telefonate o e-mail, anche prima che i Talebani riconquistassero Kabul. Attualmente, lo studente di fisica originario di Loughborough, nel Galles, afferma di essere nascosto in un rifugio delle Nazioni Unite a Kabul. Insieme a lui si troverebbero anche altre 50 persone tra britannici, americani e turchi.

Lasciato andare perché “del Galles”

Nei post sul sito di messaggistica 4chan e sulla piattaforma di live streaming Twitch, Miles dice anche di essere stato fermato e interrogato da militanti talebani armati mentre si stava recando all’aeroporto internazionale di Kabul. A quanto pare, questi gli avrebbero chiesto da dove venisse. E lui, prontamente, avrebbe detto la verità: dal Galles. I combattenti, tuttavia, non sapevano dove sia il Galles e lo avrebbero lasciato andare. Il ragazzo sostiene anche di essersi imbattuto in un altro convoglio armato durante l’insurrezione talebana e di aver scattato un selfie su una delle loro camionette.

“Ho accettato l’idea di poter morire”

Intervistato dal Times, lo studente ha dichiarato di aver preso la decisione di visitare l’Afghanistan dopo aver visto dei video su YouTube che riguardavano il Paese. Quando è iniziata la riconquista talebana, i suoi voli non potevano comunque essergli rimborsati e quindi ha deciso di viaggiare nonostante tutto. Miles l’ha presa con “filosofia”: secondo il Daily Mail, ha anche affermato di aver ormai accettato la possibilità di morire in Afghanistan. In un messaggio indirizzato agli amici sui social media, a quanto pare ha scritto: “Conoscevo i rischi, è stata una scommessa che ho preso e che è andata male nonostante la mia fiducia e i miei scherzi”. “Ero completamente preparato alla morte, l’ho accettata. Questo viaggio è stato una prova di Dio. Sono molto religioso quindi credo che questa sia una rivelazione. Prima di partire ho scritto una lettera ai miei amici dicendo che, qualora fossi morto, sarei morto felice, religioso e orgoglioso”.

Ilaria Paoletti

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

2 Commenti

  1. […] Miles Routledge, 21 anni, si è immortalato seduto a bordo dell’aereo, pieno zeppo di persone (secondo lo studente il volo sarebbe stato organizzato dall’esercito britannico) mentre atterrava negli Emirati Arabi Uniti. Lo studente originario del Galles, che indossava un giubbotto antiproiettile nel video, ha scritto in una didascalia di Facebook: “Sono atterrato a Dubai grazie alle persone fantastiche dell’esercito britannico. Sono al sicuro!”. […]

Commenta