Instructor ZeroRoma 31 mar – Si fa chiamare Instructor Zero ma di lui si sa ben poco, non c’è un nome e non lascia trasparire nulla della sua vita privata, gira il mondo insegnando l’arte più antica del mondo. L’arte della guerra.

A tutti gli effetti oggi questo misterioso “istruttore” di ventura rappresenta un ennesimo primato nazionale. Si vocifera abbia servito il paese con la Folgore e poi abbia affinato le sue capacità di soldato speciale fino ad accreditarsi anche oltre oceano come il miglior istruttore su piazza.

Di sicuro arrivare a dar lezione ai “teschi” del Bope, la polizia speciale10917275_788727524541150_4955643335605034586_n brasiliana che ogni giorno combatte il narcotraffico arrampicandosi nelle insidiose favelas, non è cosa da tutti ma il nostro misterioso maestro d’arme ce l’ha fatta e ha ricevuto dal corpo addirittura un attestato di stima e amicizia.

Un traguardo importante che dà lustro anche all’Italia la cui bandiera è sempre presente sulle mimetiche di Zero anche nei moltissimi corsi di perfezionamento che tiene in tutto il mondo.

Guerriero misterioso dalla barba rossa che ricorda Chuck Norris, come gli scrivono i fans su Facebook, sembra in realtà essere molto più pericoloso dell’attore statunitense: lui è un vero super soldato che si spoglia della mimetica solo per vestire da perfetto dandy e godersi super party in compagnia di vecchi commilitoni o di magnifiche ragazze.

Un’altra bell’esempio del genio italiano: tra pizzaioli e poeti, da oggi anche super soldati.

Alberto Palladino

Commenti

commenti

CONDIVIDI
Articolo precedenteAllarme meningite in Toscana: cinque vittime e vaccino per centodiecimila
Prossimo articoloCambio al vertice per Alenia Aermacchi
Alberto Palladino
Nato a Roma, classe 1987. Studia Scienze storiche e cooperazione internazionale all’università Roma 3 e da qualche anno ha iniziato a percorrere la strada professionale del reporter. Fino ad oggi, nonostante le difficoltà che incontra chi lavora in questo settore da indipendente, è riuscito a coprire alcuni degli scenari di crisi più importanti di questi ultimi anni provando a raccontare, fra gli altri, la secessione in Ucraina e la guerra antiterroristica in Siria. Collabora con importanti testate nazionali e straniere. Ha realizzato reportage dal Kosovo, embedded con la missione italiana, dall’Azerbaijan e dai luoghi di eventi importanti e tragici come gli attacchi di Parigi. Ha collaborato alla realizzazione di progetti umanitari con la onlus Solidarité Identités e la onlus Popoli in molti dei Paesi da cui poi ha scritto per questa testata: Kosovo, Birmania, Siria. Ha viaggiata nella Siria devastata dal terrorismo scattando foto e aiutando i bisognosi, sublimando al massimo la sua vocazione. Per il Primato Nazionale anima la redazione esteri e propone i suoi scatti fotografici per far aprire gli occhi ai lettori, perché è persuaso che nel mondo di oggi non è più sufficiente guardare, bisogna vedere.

12 Commenti

  1. La questione che dovrebbe far riflettere è la seguente: Zero gira il mondo addestrando personale militare di differenti Paesi…benissimo. È un ottimo tiratore in poligono. Ma avendo svolto solo un anno di servizio militare (comprovato e documentato) ossia la vecchia naja…dove ha imparato o seguito l’ addestramento militare per ergersi ad istruttore FS? Io ho 18 anni di servizio, 5 missioni operative, ho seguito i più disparati corsi e gli istruttori erano SEMPRE uomini di lunga esperienza nel proprio settore. Ciò che vorrei far capire è che andrebbe bene in maglietta e jeans come istruttore in un qualsiasi poligono “civile” UITS o privato…non come addestratore militare. È una figura autocreatasi per questioni di marketing. Non è un ex membro FS e non ha nè le qualifiche nè l’ esperienza per ergersi ad istruttore.

  2. Giusto. Se con un anno di naja si diventa un Super Soldato allora l’ultimo dei miei Caporali con almeno 4 anni ed un paio di missioni cosa dovrebbero essere?

  3. ragazzi smettetela di dire minghiate e guardate la sostanza: è o no un bravo tiratore? e allora di cosa stiamo parlando. Vorrei vedere nei fatti quanti di voi sono alla sua altezza; le chiacchiere stanno a “zero” picciotti.

  4. come al solito ci sono polemiche, su Yaco Biccelli.

    si fa´di tutto per screditarlo… il tipico Italiano geloso ha sempre da dire una, dietro la tastiera del PC.

    un anno di militare oppure con la ferma prolungata, ci si impara moltissimo anche a sparare benissimo, e a fare missioni all`estero.
    la cosa piu schifosa, in tutti questi commenti di merda contro Yaco,
    e il tipico esempio di italiano di piccola borghesia.

    Yaco Biccelli e un esempio di orgoglio Italiano!

    mentre in Italia oggi, ci sono nelle forze armate, truppa, sottufficiali, uffuciali, poltroni, ladri, puttane e lecca culi! che fanno di tutto per tenersi il posto di lavoro con la pensione assicurata, io invece gli metterei a questi bastardi, in prima linea di guerra faccia a faccia con il nemico! e vi assicuro che si smerdano nei loro pantaloni. parola di ex Incursore 9 Reggimento Col Moschin, i veri soldati Italiani erano quelli che hanno combattuto nella prima guerra mondiale e seconda, altro che questa razza di merda di Italianotti vigliacchi, voi siete il marcio di questa nostra Italia di oggi!

  5. Zero è uno dei migliore instructori italiani….dovete portare rispetto…e informarvi primo di parlare!!!!

  6. ma che cazzo come fai a dire certe cose di zero?
    e un mito e spero di riuscire ha conoscerlo un giorno , son due anni che cerco di contattarlo.
    sei solo una testa di minchia che al massimo e veloce nel cambiare i canali con il telecomando!!!

  7. anonimo
    se il suo ex comandante he lei, mi potrebbe scrivere via email ?
    sono un patito di zero e vorrei sapere il più possibile su di lui , se ha sue foto durante la naja liele compro grazie
    la mia mail he andri87as@libero.it

  8. Definitelo come vi pare comunque sia rimane sempre uno con le PALLE in campo di tiro,poi secondo me il senatore Desiree,voleva essere TROMBATA e lui non ci stava per questo ha detto che è malato mentale,scusate la grammatica v auguro una buona giornata e GRANDE ISTRUCTOR ZERO.

Comments are closed.