Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 5 apr – Si aggiunge l’ennesimo vergognoso capitolo alla querelle tra Jim Carrey e Alessandra Mussolini. Ricordiamo che il comico americano, ormai in avanzato stadio di decadimento psico-fisico e nel punto meno scintillante della propria carriera, qualche giorno fa non ha trovato di meglio da fare che prendersela con i morti e pubblicare un tweet in cui si prendeva gioco di Benito Mussolini e Claretta Petacci“Se vuoi sapere a cosa ha portato il fascismo, chiedi a Mussolini e alla sua amante Claretta” con tanto di disegno esplicativo.

“You’re a bastard”, gli aveva risposto Alessandra Mussolini, e tutti pensavano che fosse finita qui. Ma il protagonista di Ace Ventura si è preso la briga di rispondere dal red carpet del CinemaCon: “Incredibile, non sapevo neppure lei esistesse”. Una risposta da divucolo con la puzza sotto il naso che guarda i comuni mortali da un tappeto rosso. Le risposte della rete, a parte i prevedibili plausi dei mentalmente svantaggiati, erano state molto dure nei confronti di Carrey, ricordando come lui avesse, con il suo stile di vita disfunzionale e sregolato, creato le condizioni che causarono l’instabilità mentale della ex ragazza Cathriona White, portandola al suicidio. La White prima di uccidersi aveva infatti scritto una lettera accusando l’attore di averla involontariamente portata a compiere l’insano gesto. Nel 2017 il comico venne scagionato dall’accusa di istigazione al suicidio ma la lettera scritta dalla donna rimane.

Battuta vergognosa

L’ultima stoccata – che definire disgustosa è un eufemismo – sul caso Mussolini, Carrey l’ha voluta regalare alla rivista Variety: “Trovo abbastanza sconcertante lei sia ancora al governo. Non perché faccia parte del governo, ma perché sta ancora dalla parte del male“, ha dichiarato, concludendo: “Se vuole vederla in un altro modo può sempre capovolgere la vignetta e vedere suo nonno che salta di gioia o che ha appena fatto l’appello“. Aspettiamo la risposta della Mussolini.

Cristina Gauri

La tua mail per essere sempre aggiornato

4 Commenti

  1. il classico bastardo giudeo sionista che si sente superiore a tutti, è la tara mentale e religiosa della “razza eletta”

  2. E’ ormai una prassi globalmente invalsa, quella varata dalla “sinistra” di diffamare i morti.”De mortuis nihil nisi bonum”, dicevano i latini – che erano persone serie…
    Quale sia il livello oggi è purtroppo sotto gli occhi di tutti.

  3. Che schifo Twitter, permette a gente come lui di offendere come vuole, e se gli rispondi come meritano ti disattivano l’account. In fondo gli avevo scritto la verità: “Sei una m.da”

Commenta