Roma, 6 mag – Le forze ucraine avrebbero colpito la fregata russa “Ammiraglio Makarov”, anche se da Mosca non ci sono conferme. La nave, categoria Petrel 11356r, sta bruciando vicino all’Isola dei Serpenti, nel Mar Nero. E sarebbe stata colpita da un razzo ucraino Neptune.

Kiev: “Colpita con un razzo fregata russa nel Mar Nero”

A rivendicare l’attacco contro la fregata è il deputato Oleksiy Honcharenko su Telegram, citato dai media ucraini. Un’esplosione si sarebbe verificata sulla nave, seguita da un incendio. Sempre secondo Kiev, aerei russi stanno sorvolando quell’area del Mar Nero e navi di soccorso sono arrivate dalla Crimea in aiuto della fregata. Su Telegram circolano foto di una nave in fiamme ma da parte russa non ci sono state conferme.

Forbes: “Obiettivo prezioso per gli ucraini”

La “Ammiraglio Makarov” è stata coinvolta in un attacco missilistico alla città di Odessa in aprile. Un “obiettivo prezioso per gli ucraini – almeno secondo Forbes poiché è l’ultima e più moderna nave della sua classe“. Tutte e tre le fregate della classe Ammiraglio Grigorovich appartengono alla flotta del Mar Nero, con base a Sebastopoli. Sono armate con 24 missili terra-aria a medio raggio Buk e otto missili da crociera Kalibr. Queste fregate possono scortare altre navi e anche attaccare obiettivi a terra. Dopo l’affondamento dell’incrociatore Moskva, la flotta russa del Mar Nero era rimasta con soltanto tre grandi navi da guerra. La migliore è proprio la nuova fregata missilistica a quanto pare colpita dagli ucraini.

Ludovica Colli

La tua mail per essere sempre aggiornato

4 Commenti

Commenta