isis sconfittaNew York, 21 nov – Il Consiglio di Sicurezza dell’Onu ha approvato, su proposta francese, la risoluzione che chiede ai membri di “raddoppiare e coordinare gli sforzi per prevenire e reprimere gli atti terroristici” e di “adottare tutte le misure necessarie in linea con il diritto internazionale” per sconfiggere lo Stato Islamico. Un provvedimento che sembrerebbe preannunciare il via libera del Consiglio a un intervento militare in Siria ma che non cita il capitolo 7 della Carta Onu, richiamato in occasione delle grandi missioni internazionali come la guerra del Golfo (risoluzione 678 del 1990) e l’intervento francese in Libia (la 1973 del 2011). Sul tema è intervenuto anche l’ambasciatore russo Vitaly Churkin, chiedendo che qualsiasi intervento avvenga “con il consenso dei governi degli Stati colpiti e continuando quindi a sostenere il legittimo governo del presidente Assad.

Sul fronte militare la questione rimane per ora in mano russa, e parzialmente francese, con le rispettive aviazioni che nelle ultime ore stanno intensificando le operazioni nella zona di Deir el-Zor, nella parte est della Siria.

Nella giornata di ieri erano invece arrivate le prese di posizione dell’Unione, che in un consiglio straordinario sugli interni e la giustizia ha di fatto sospeso il trattato di Schengen, reintroducendo controlli sistematici su tutte le frontiere esterne e coordinando lo scambio di informazioni sui cosiddetti foreign fighters. A margine della riunione il commissario Dimitris Avramopoulos si era spinto addirittura oltre, proponendo la creazione di “un’agenzia di 007 europei”. Suggerimento accolto tuttavia più che tiepidamente da Francia e Germania che hanno ribadito l’importanza della condivisione dei flussi informativi ma rivendicato l‘autonomia nazionale sull’apparato di intellignence: “Non siamo pronti a cedere sovranità su questo punto. Piuttosto dobbiamo fare in modo che i singoli Paesi collaborino di piùha dichiarato il ministro degli interni tedesco Thomas de Maiziere.

Armando Haller

 

Vuoi rimanere aggiornato su tutte le novità del Primato Nazionale?
Iscriviti alla nostra newsletter.

Anche noi odiamo lo spam. Ti potrai disiscrivere in qualsiasi momento.

Commenti

commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here