Il Primato Nazionale mensile in edicola

Katowice, 27 nov – In Polonia mettono alla forca gli eurodeputati. È una protesta singolare, e decisamente provocatoria, quella di alcuni militanti del movimento nazionalista radicale Onr, che a Katowice, poco lontano da Cracovia, hanno sfilato brandendo alcune foche sulle quali erano “impiccate” le foto di sei eurodeputati del partito Piattaforma Civica, Po.

I deputati in questione avevano votato a favore della risoluzione con la quale il 15 novembre scorso il Parlamento Ue ha ammonito il governo di Varsavia per il mancato rispetto dello Stato di diritto e ha chiesto di attivare il meccanismo preventivo previsto dall’articolo 7 del Trattato sull’Unione europea, che prevede anche la sospensione del diritto di voto nel Consiglio Ue.

A rendere pubblica la foto in cui si vedono alcuni i militanti di estrema destra ai piedi di un monumento ai caduti e accanto ad una serie di corone di fiori, è stato il portavoce di Po, Jan Grabiec, che ha postato l’immagine su twitter e ha chiesto alle autorità di reagire. Grabiec ha anche aggiunto che la protesta si è svolta sotto gli occhi della polizia che non è intervenuta.

L’immagine mostra i militanti in piedi, con le forche e le foto degli eurodeputati, vicini al magnate George Soros, che già erano stati stigmatizzati sia dalla premier sia dal presidente della Repubblica per aver votato contro la sovranità nazionale. la protesta, che ha destato sgomento nel Paese, è avvenuta a pochi giorni di distanza dalla grande marcia per la sovranità a cui hanno partecipato almeno 60mila persone.

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

3 Commenti

  1. È quello che spetta ai nemici della Nazione… quelli che da noi siedono in parlamento, hanno tutti i privilegi o vengono accolti con tutti gli onori (vedi Soros…)

Commenta