Parigi, 19 giu – E’ il volto della nuova politica in Francia ma guai ad utilizzare con lui toni troppo informali, altrimenti Macron, come si dice a Roma, ti “imbruttisce”. E’ quello che è successo ad un ragazzo, un adolescente, durante la cerimonia del 18 giugno in Francia, in occasione delle celebrazioni per l’appello di Charles de Gaulle a combattere le forze dell’Asse. “Ça va Manu?” (Come va Manu) è la frase che ha fatto andare su tutte le furie Macron che ha subito ripreso il ragazzo.
“Sei qui in una cerimonia ufficiale e ti comporti bene. Puoi fare l’imbecille ma oggi c’è la Marsigliese e i canti dei partigiani e tu mi chiami signor presidente della Repubblica o signore”, ha detto Macron, lasciando sorpreso il ragazzo che si è limitato a rispondere “Sì signore”. Il presidente francese ha poi aggiunto: “Se un giorno vorrai fare la rivoluzione prendi prima la laurea e poi dai lezioni agli altri”.

Davide Romano

8 Commenti

  1. noto che Macron ha dimenticato tra “i consigli allo studente” quello di farsi “bombare” a scuola da una professoressa già attempata con figli e marito al seguito…

  2. Se non sbaglio fu Luigi XVIII a dire che lui era il Re dei Francesi e non il Re di Francia…. probabilmente Macron è il presidente della Francia e non dei Francesi… touché

  3. Macron ha fatto bene. All’autorità occorre portare rispetto. Ma poi addirittura dare del tu? La colpa comunque è dei genitori attuali, che fuggono dalle responsabilità e si divertono a fare gli “amici” dei figli. Questa è la modernità…

    • però ha fatto male a dargli dell’imbecille. Un insulto ancor più pesante in quanto pubblico e senza possibilità di replica.

  4. Piccoletto ignobile e strafottente, un grande statista dell’arroganza questo pseudo presidente…….. Anche lui , come i comunisti piddini, detesta il suo popolo e la democrazia…… una vera e propria sventura umana,uno sparaballe da oscar……..auguri

Commenta