Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 26 nov – Maradona è volato in cielo e Buenos Aires rende omaggio al suo “ragazzo d’oro”. Migliaia di persone in strada e attesa per il funerale che si terrà oggi. Stando a quanto riferito dal portavoce Sebastian Bianchi all’Afp, la salma del Pibe de Oro sarà inumata oggi nel cimitero dove in passato furono sepolti i suoi genitori. Intanto alla Casa Rosada, sede del governo argentino, è stata allestita la camera ardente. All’ingresso un fiume di persone scorre composto, per dare l’ultimo saluto a Diego Armando. Per abbracciare la leggenda del calcio, il campione assoluto per il quale in Argentina sono stati proclamati tre giorni di lutto nazionale. Nel frattempo però Matias Morla, avvocato di Maradona, ha lanciato pesanti accuse. Diego “è stato lasciato solo per 12 ore” dai sanitari che si sarebbero dovuti occupare di lui.



“Un’idiozia criminale”

Il legale, che è pure cognato del campione argentino, ha pubblicato su Twitter un comunicato decisamente duro: “E’ inspiegabile che per 12 ore il mio amico non abbia avuto attenzioni o controlli da parte del personale sanitario dedito a questi fini. L’ambulanza ha impiegato più di mezz’ora per arrivare, un’idiozia criminale“, si legge nella nota. “Questo fatto non deve essere trascurato e chiederò che le conseguenze siano oggetto di indagine fino alla fine”, scrive Morla. E ancora: “Come mi disse Diego: ‘Tu sei il mio soldato, agisci senza pietà’. Per definire Diego in questo momento di profonda desolazione e dolore posso dire: era un bravo figlio, era il miglior calciatore della storia ed era una persona onesta. Riposa in pace, fratello”.

Eugenio Palazzini

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta