Home » Meghan e Harry già stressano i canadesi: “Non pagheremo per la loro sicurezza”

Meghan e Harry già stressano i canadesi: “Non pagheremo per la loro sicurezza”

by Ilaria Paoletti
3 comments
Meghan e Harry

Ottawa, 24 gen – Harry e Meghan si sono alla fine “guadagnati” il loro nido d’amore, lontano da quei fastidiosi obblighi reali, e possono godersi la loro ritrovata libertà nella loro villa sull’isola di Vancouver da 14 milioni di dollari. C’è qualcuno, però, che non è d’accordo ….

E le spese di sicurezza?

I duchi di Sussex, infatti, in pochissimo tempo hanno fatto indispettire ben ottantamila canadesi che hanno firmato una petizione online per far sì che Harry e Meghan si facciano carico di tasca loro dei costi per la sicurezza, stimati intorno agli ottocentomila euro all’anno. Comprensibilmente, i canadesi non vogliono rimetterci il portafoglio per un capriccio dell’ex attrice di Suits.

I canadesi non ci stanno

Aaron Wudrick,presidente dell’associazione nazionale dei contribuenti del Canada, dichiara: “I canadesi sono lieti di dare il benvenuto al duca e alla duchessa in Canada, ma hanno detto chiaramente che i contribuenti non dovrebbero essere costretti a sostenerli”. E’ infatti la sua associazione a essersi fatta promotrice della raccolta di firme online: “Tutti i canadesi augurano ai duchi del Sussex di poter realizzare la loro ambizione di diventare finanziariamente indipendenti”. Come a dire, grazie di averci scelto ragazzi, ma non vi pagheremo anche i bodyguards.

Villa Millefiori

La “modesta” magione dove Harry e Meghan hanno deciso di ritirarsi a vita privata ha un nome: si chiama Mille Fleurs, Mille fiori, e si trova a North Saanich, periferia della città di Victoria, sull’isola di Vancouver. I due però non sembrano intenzionati a rimanere a lungo: Meghan starebbe già visionando alcune ville a Vancouver, alcune indiscrezioni invece dicono che vogliano spostarsi a Toronto. Insomma, lo stile di vita rimane intatto, solo gli obblighi verso il proprio popolo sono stati eliminati – e gli inglesi non l’hanno presa molto bene.

Ilaria Paoletti

You may also like

3 comments

Luca 24 Gennaio 2020 - 2:26

Possono venire in Italia. Gli paghiamo pure la merda che cagano.

Reply
Jos 24 Gennaio 2020 - 3:04

…due parassiti in più… da piombare…

Reply
SergioM 24 Gennaio 2020 - 9:52

800.000 € ??
seee ,
8 uomini , ex mossad o spieznaz (chi altri ? Tercio o Folgore ?) su 3 turni 3×8 = 24 , ferie ???
facciamo 32 specialisti … da 100.000 ero l’ uno (se basta) fanno MINIMO 3mio 200mila €
e si comincia a ragionare , io penso più a 5 mio € / anno …..
un comandante ? no ????? e fanno almeno altri 500 mila .

il roscio è nel mirino dell0 ISIS …… per i suoi trascorsi , o la nonna caccia i piccioli e gli uomini …..
ma in Canada …. i servizi inglesi fuori da Londra fanno solo cagare …… buoni solo a trucidare
Claretta e Ben ……

per un contractor 100 mila € è un “prezzo di favor” ……

Reply

Commenta

Redazione

Chi Siamo

Il Primato Nazionale plurisettimanale online indipendente;

Newsletter

Iscriviti alla newsletter



© Copyright 2023 Il Primato Nazionale – Tutti i diritti riservati

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: