Roma, 14 mag – La realtà supera spesso la fantasia. Ma a prescindere dalle banalità, il problema si verifica quando la realtà è drammatica come in questo caso, dove le scene del crimine stanno facendo impallidire una qualunque puntata di CSI. Quanto sta accadendo in Germania è un vero e proprio mistero che intanto però miete vittime e incute paura. A Passau, in Baviera, tre persone sono state trovate morte in un albergo e nelle casa di una delle vittime altri due corpi senza vita sono stati rinvenuti dalle forze dell’ordine, apparentemente ammazzati nello stesso modo: trafitte da frecce scagliate con una balestra.

Le prime tre persone uccise, sono un uomo di 53 anni e due donne di 30 e 33 anni. Non è ancora noto in che rapporto fossero le vittime, tutte tedesche e colpite più volte alla testa e al petto. Secondo quanto dichiarato da un cliente dell’hotel al quotidiano Passauer Neue Presse, la notte in albergo era passata “completamente tranquilla” e non ha avvertito alcun rumore sospetto.

Sangue di Enea Ritter

Nessun indizio

Un altro cliente ha dichiarato che l’uomo ucciso aveva una lunga barba bianca, mentre le due donne erano vestite di nero e gli erano sembrate persone “strane”. Il personale di servizio all’interno dell’albergo ha detto di non aver sentito alcun rumore proveniente dalla stanza in cui alloggiavano le vittime.

Intanto la polizia bavarese ha sequestrato un pick-up bianco parcheggiato di fronte all’hotel. A parte questo però nessun indizio, nessuna traccia da seguire. Almeno in apparenza. “Le circostanze esatte dell’omicidio, così come le identità delle due donne, sono attualmente del tutto ignote”, hanno fatto sapere gli agenti che stanno indagando sul misterioso caso. In Germania vi sono più di 3mila persone che praticano il tiro con la balestra e per la legge tedesca, chiunque, compiuti i 18 anni, può acquistare una balestra liberamente.

Eugenio Palazzini

Commenta