Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 19 ago – “No alla terza dose di vaccino, la priorità è proteggere tutti“: l’Oms-Organizzazione mondiale della sanità non ha dubbi. E va contro gli Usa che invece faranno la terza dose a partire dal 20 settembre. Il monito dell’Oms avrà di certo conseguenze anche sul dibattito nostrano, dove sia i giornaloni filogovernativi che i soliti esperti stanno invocando la terza dose anti Covid-19.



Oms: “No alla terza dose di vaccino, i dati dicono che non c’è bisogno”

Al momento i dati non indicano il bisogno di una terza dose“, ha detto in una conferenza stampa Soumya Aminoäthanol, responsabile scientifico dell’Oms. Per la scienziata indiana la priorità al momento deve essere quella di aumentare le coperture nei Paesi che ancora non hanno avuto accesso ai vaccini. Secondo la Swaminathan partire con la terza dose con buona parte del mondo ancora non immunizzata potrebbe essere addirittura controproducente. “Ci opponiamo fermamente alla terza dose per tutti gli adulti nei Paesi ricchi, perché non aiuterà a rallentare la pandemia. Togliendo dosi alle persone non vaccinate i booster favoriranno l’emergere di nuove varianti“. Chissà se gli Usa rivedranno la loro decisione alla luce dell’avvertimento dell’Oms.

Black Brain

“Prima due dosi ai più vulnerabili in tutto il mondo”

La posizione della responsabile scientifica dell’Oms è stata ribadita da Bruce Aylward, senior advisor del direttore generale. “Ci sono abbastanza vaccini per tutti, ma non stanno andando nel posto giusto al momento giusto. Due dosi devono essere date ai più vulnerabili in tutto il mondo prima che i richiami vengano dati a chi ha completato il ciclo, e siamo ben lontani da questa situazione”.

L’annuncio di Biden

Le dichiarazioni arrivano all’indomani dell’annuncio da parte del presidente Usa Joe Biden del piano per dare la terza dose per gli adulti a partire dal 20 settembre. Questo perché secondo gli esperti delle autorità sanitarie Usa (Cdc e Fda), i dati confermano un calo dell’efficacia delle due dosi con il passare dei mesi. Soprattutto nei confronti della variante Delta.

Ludovica Colli

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta