Berlino, 4 gen – Pochi giorni fa Peter Fischer, presidente dell’Eintracht Francoforte, aveva dichiarato che non avrebbe permesso agli elettori dell’Afd di tesserarsi presso la nota associazione calcistica: «Non può diventare membro del nostro club – così Fischer in un’intervista alla Frankfurter Allgemeine Zeitung – alcuno che voti per un partito che presenta tendenze razziste e intolleranti. Anche lo sport deve essere chiaramente politico e levare la propria voce contro le storture della società, qualora sia opportuno e necessario».
Di lì è seguito un battibecco su Twitter tra Fischer e diversi membri dell’Afd, tra cui i portavoce della sezione del partito in Assia, Klaus Herrmann e Robert Lambrou, i quali avevano minacciato di adire le vie legali. Ma Fischer, preso dal sacro fuoco della polemica politica, ha rincarato la dose in una trasmissione radiofonica: «Da noi non c’è posto per questa genìa di nazisti e, finché ci sarò io, non ci sarà nessun “nazi” nell’Eintracht». A questo punto Herrmann e Lambrou hanno denunciato Fischer per ingiurie e diffamazione.
«Avremmo volentieri fatto a meno di compiere questo passo – ha dichiarato Herrmann – ma le ingiurie inaccettabili di Fischer non possono rimanere impunite». I due esponenti dell’Afd hanno poi inoltrato una richiesta di tesseramento all’Eintracht (che per ora è in attesa di approvazione) e hanno esortato militanti ed elettori del partito a fare lo stesso come segno di protesta. Anche la ex politica della Cdu e ora sostenitrice dell’Afd Erika Steinbach ha fortemente criticato il presidente dell’Eintracht e, in una lettera aperta, ha chiesto ironicamente: «Signor Fischer, vuole forse pretendere da ognuno dei suoi tesserati una dichiarazione giurata che attesti di non essere elettori dell’Afd?». Quel che è certo è che Fischer dovrà ora rispondere delle sue parole direttamente in tribunale.
Federico Pagi

3 Commenti

  1. Questo fenomeno di democrazia a senso alternato parla dopo 70 anni e oltre di nazismo e altre cavolate ben note a chi segue gli idioti radical/comunistoidi che di fronte al loro fallimento totale in ogni dove ragliano la loro rabbia , palesando i pericoli della presunta onda nera…..si faccia un giro nella sua fogna germanica e stia zitto.

  2. […] Berlino, 7 gen – Non accennano a placarsi le polemiche alimentate dalle controverse dichiarazioni di Peter Fischer, il presidente dell’Eintracht Francoforte che aveva dichiarato di voler impedire il tesseramento di elettori dell’Afd al suo club. Fischer aveva millantato le radici antifasciste dell’Eintracht e poi accusato il partito della destra tedesca di razzismo e antisemitismo. In seguito a queste gravi parole, i vertici dell’Afd in Assia hanno denunciato il presidente “antifascista”. […]

Commenta