Göteborg, 14 ago – Che la Svezia da paradiso multiculturale si sia ben presto trasformata in un inferno è stato più volte raccontato. E anche i motivi sono stati già esposti: il 90% degli omicidi è compiuto dagli immigrati. Così come sono tantissimi i casi di stupro, per cui le donne sono scese in piazza per dire basta a questo scempio.

Ora anche parcheggiare l’auto per strada è rischioso. La scorsa notte a Göteborg un gruppo di giovani teppisti immigrati ha appiccato il fuoco a quasi un centinaio di auto, distruggendole. Secondo alcuni testimoni oculari i giovani erano incappucciati, vestiti di nero, e hanno iniziato improvvisamente a incendiare alcuni veicoli. All’arrivo della polizia, si sono scagliati contro gli agenti gettando loro addosso sassi. Ignote le motivazioni di tale comportamento criminale.


in tutto 88 auto sono state date alle fiamme. E l’episodio non si è verificato solo a Göteborg. Anche a Trollhättan si sono verificate scene analoghe, anche se hanno coinvolto un numero minore di vetture. Fortunatamente nessuno è rimasto ferito, almeno per il momento.

Commenti

commenti

3 Commenti

  1. ricordando una recente dichiarazione di Boris Johnsonn…

    gli Svedesi con l’immigrazione avranno sicuramente messo a rischio la propria sicurezza ed i propri beni,
    ma vuoi mettere quante “cassette per le lettere” in più ?

  2. La sinistra ha usato il modello nordeuropeo per anni per promuovere multirazzismo e multiculturalismo, insieme a queste auto è andato in fumo il pd e i suoi sogni bagnati di progressismo nordico dei miei c……ni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here