Il Primato Nazionale mensile in edicola

Londra, 1 gen – I Paesi guidati dalle donne hanno gestito meglio il Covid? Secondo uno studio condotto negli Usa e nel Regno Unito, la reazione alla pandemia di coronavirus non è stata significativamente migliore nei Paesi guidati dal gentil sesso rispetto a quelli che hanno a capo uomini. In favore di questa percezione, però, giocano un ruolo focale i media.



Donne leader migliori? 

Ricercatori statunitensi e britannici hanno analizzato il numero di morti per Covid in 175 Paesi durante i primi mesi della pandemia. Il team di studiosi ha così scoperto che non vi era una base statisticamente significativa per supportare l’idea che le donne leader universalmente gestiscano meglio le crisi (in questo caso, la pandemia). Ma l’idea che le nazioni guidate dalle donne se la siano cavata meglio è il risultato di pregiudizi intrinseci diffusi dai media, secondo i ricercatori.

Black Brain

Il caso della Neozelanda e della Germania

Tale impostazione dei media ha amplificato il peso del successo di alcune donne leader in importanti Paesi sviluppati, come la neozelandese Jacinda Arden e la tedesca Angela Merkel. Nel frattempo, questo pregiudizio ha invece enfatizzato a dismisura i risultati meno positivi di nazioni importanti come il Regno Unito e gli Stati Uniti, i cui leader, Johnson e Trump, sono uomini. Ciò secondo lo studio non tiene conto del fatto che in altri Paesi – come il Vietnam, dove il primo ministro è il maschio Nguyễn Xuân Phúc  – ha mantenuto le morti per Covid a meno di 40 persone. Ma, secondo i ricercatori, i media trascurano queste situazioni.

Windsor: “Speculazioni sulla figura femminile”

Lo studio è stato condotto dalla scienziata politica Leah Windsor dell’Università di Memphis, Tennessee e da un team di suoi colleghi: “Dall’inizio della pandemia Covid, molti hanno suggerito che i Paesi guidati da donne se la sono cavata meglio di quelli guidati da uomini”, si legge nello studio. “Ad esempio, il successo del primo ministro neozelandese Jacinda Ardern nell'”appiattire la curva” del contagio ha attirato una incredibile attenzione e ha dato adito a speculazioni circa la centralità di una figura femminile nel mitigare gli effetti deleteri della pandemia”.

Lo studio su 175 Paesi

“Anche l’Islanda ha raccolto elogi simili. Analisi scientifiche recentemente pubblicate suggeriscono anche che i Paesi guidati da donne hanno un numero di morti sei volte inferiore rispetto a quelli guidati da uomini”. Nel loro studio, il professor Windsor e colleghi hanno analizzato i decessi per Covid in 175 paesi nei primi quattro mesi successivi ai vari inizi “locali” della pandemia. Hanno analizzato queste cifre tre volte: prima trattando questo ‘inizio’ come il primo caso segnalato, poi il primo decesso registrato e infine quando il bilancio delle vittime del coronavirus aveva superato 1 milione di individui.

“Non ci sono statistiche significative”

Il team ammonisce, tuttavia, che il numero disponibile di Paesi guidati da donne attualmente – 16, in totale – ha fornito un campione limitato da cui trarre conclusioni. “Sebbene alcune donne amministratori delegati abbiano dimostrato una governance impressionante durante la crisi del Covid-19, ciò non si è tradotto in differenze statisticamente significative nella diminuzione del numero di casi o decessi nei loro Paesi”, ha concluso il team di ricercatori. “I valori culturali del Paese offrono una spiegazione più sostanziale su come ciascuna nazione ha reagito al Covid”.

Ilaria Paoletti

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

5 Commenti

  1. Ma …. per donne intendete solo le 4 “fighe” nella foto ????
    Capisco che definire donna quel GRINCH della Merkel ……

    la tedeschia è NELLA M…. oltre il collo , che la Kanzellerin ,per altro, NON HA …..

    e …. la Nuovissima Zelandia ???? Quando arrivi “IN CULO AI LUPI” …. Chiedi …… è al Nadir dell’ Italia ….. il Virus s’ è perso , usa ancora TOM TOM ….non aggiornato .

    Sapete dove il virus è praticamente assente ???? Nella Cina NAZIONALISTA , nota come TAIWAN , e perchè ??? Perche NON hanno alcun rapporto con gli UNTORI Cinesi Comunisti …

    Che CAZZO c’ entra il sesso nelle capacità di Organizzazione , Governo ????? NULLA !!!
    Essere seduti sulla Patata o sul Pisello NON ha a che vedere con intelligenza , creatività e
    capacità organizzative .

    La MELONI è il MIGLIOR LEADER politico Italiano . E io NON voto FDI ….

    Unico DIFETTO delle donne è che , nel breve termine , tendono a perdere concentrazione …..
    ecco perchè GUIDANO di merda ….. ma vale solo in % ….. mia moglie guida benissimo .

    Dove la differenza tra i sessi è evidente e discriminante è nelle attività FISICHE ,
    ecco perchè i Ricchioni NON devono partecipare ai campionati femminili .

    In generale , il maschio è più forte e la femmina ha più resistenza ….. ma conosco uomini che
    sono vere MEZZESEGHE ….. si parla quindi di “tendenza” non di un assoluto ,OVVIAMENTE nel
    professionismo è INACCETTABILE la commistione ….

  2. Domanda fisiognomica (parolaccia progressista): delle quattro quale piace di più? Per me finiamo sempre a dx…

Commenta