Il Primato Nazionale mensile in edicola

exit poll presidenziali francia

AGGIORNAMENTO ORE 8.00

Lo scrutinio è concluso. Emmanuel Macron è al 23,75% e Marine Le Pen al 21,53%. Dati ufficiali del ministero degli Interni affermano che Marine Le Pen ha raccolto oltre 7 milioni e mezzo di voti in tutta la Francia. Un sondaggio Ipsos/sopra Steria realizzato per France Info, al ballottaggio Emmanuel Macron otterrebbe il 62% delle preferenze contro il 38% di Marine Le Pen. Gli altri sue candidati, François Fillon e Jean-Luc Mélenchon, hanno ottenuto rispettivamente il 19,91% e il 19,64%. Fillon ha espresso il suo endorsement a favore di Macron in vista del ballottaggio del 7 maggio. Mélenchon, invece, ha lasciato libertà di coscienza.

AGGIORNAMENTO ORE 21:40

Mentre continua lo spoglio che per ora – a dispetto delle proiezioni – sembra premiare Marine Le Pen, comincia a formarsi la riedizione del cosiddetto “Fronte repubblicano” che nel 2002 bloccò la scalata all’eliseo del capostipite Jean-Marie. I candidati di centrodestra e di centrosinistra Fillon che Hamon hanno infatti già dato precise indicazioni di voto per Macron al secondo turno. “La vittoria di Le Pen porterebbe il nostro paese al fallimento. Voterò per Macron e vi invito a fare lo stesso” ha spiegato il primo, cui ha fatto eco il candidato socialista invitando anch’egli a votare Macron “anche se non è di sinistra, per battere Marine Le Pen”.

AGGIORNAMENTO ORE 21:30

Con quasi il 70% delle sezioni scrutinate, Marine Le Pen supera Macron e ribalta le proiezioni dei minuti successivi all’inizio dello spoglio. Adesso Marine, con 1 milione 700mila voti e il 26%, stacca nettamente Emmanuel Macro, fermo al 21% con 1 milione e 400mila voti.

AGGIORNAMENTO ORE 21:00

Le prime proiezioni sembrano confermare i numeri usciti dagli exit poll, con Emmanuel Macron in testa con il 23,7% e Marine Le Pen ad inseguire a stretto giro con il 22%. Più staccati gli altri candidati: Fillon e Mélenchon si fermano al 19,5%, praticamente fuori da ogni chance di arrivare al ballottaggio. Netto il tracollo del Partito Socialista del presidente uscente Francois Hollande, che si ferma ad un misero 6,5%.

Parigi, 23 apr – A meno di un’ora dalla chiusura delle urne – alle 20 nelle grandi città, operazioni invece già concluse alle 19 nei piccoli centri – per le presidenziali francesi, cominciano a circolare i primi numeri sulla tornata elettorale più incerta nella storia repubblicana transalpina.

Partiamo dall’affluenza, che nonostante le preoccupazioni della vigilia (c’era addirittura chi la prevedeva al di sotto del 50%) dovrebbe superare il 70%, in linea con il 2012. Da fonte belga – in Francia sono vietati fino all’effettiva chiusura dei seggi – arrivano anche i primi exit poll. Diffusi dall’emittente pubblica Rtbf, parlano di un testa a testa fra Marine le Pen ed Emmanuel Macron, con la prima accreditata attorno al 22,5/23% ed il secondo vicino al 24%. Più staccati gli altri, con Fillon poco sopra il 17% e Mélenchon al 21%.

Le proiezioni di Bruxelles, sia pur in linea con gli ultimi sondaggi a ridosso del voto, essendo di fonte straniera sono da prendere con tutte le precauzioni del caso. Gli exit poll francesi, che potranno dare indicazioni migliori sull’andamento dello spoglio, arriveranno solo dopo le 20.

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

  1. I soliti vigliacchi che fanno terrorismo psicologico per vincere le elezioni!
    Uguali a quelli che sono da noi e che dicono che uscire dall’euro porterebbe alla rovina!
    Vigliacchi internazionali, che dopo aver rovinato la propria nazione insistono a voler continuare il disastro economico che hanno creato, pur avendone visti gli effetti devastanti!

Commenta