Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 7 set – “Stava scappando in modo sospetto”, ma “abbiamo usato la minima forza necessaria” per fermarla. La polizia di Hong Kong si è giustificata così, provando a fornire chiarimenti, dopo un video choc diffuso sui social in cui si vede gli agenti accerchiare, scaraventare a terra e prendere a calci una ragazzina di 12 anni appena uscita da una cartoleria. “Non c’entra nulla con le proteste, stava solo comprando dei pennelli”, ha dichiarato la madre al sito d’informazione Apple Daily, spiegando che la famiglia della dodicenne è pronta a sporgere denuncia. Anche perché la ragazzina “è tornata a casa con lividi e escoriazioni, terrorizzata”, ha precisato la madre.

La protesta continua

Le immagini non lasciano d’altronde spazio a dubbi su quanto accaduto, in una giornata costellata da durissimi scontri tra manifestanti e polizia nell’ex colonia britannica ormai da mesi in rivolta contro Pechino. Neppure l’emergenza coronavirus ha placato la tensione congelando le rivolte. Anzi, la nuova legge sulla sicurezza nazionale imposta dalla Cina ha esacerbato gli animi, con le misure restrittive che impediscono gli “assembramenti legali” considerate dagli attivisti un palese tentativo di mettere a tacere le contestazioni. Un tentativo al momento piuttosto inutile, visto che le proteste continuano e ieri è andata in scena la più grande manifestazione vista a Hong Kong dal 30 giugno scorso, con le forze dell’ordine che hanno arrestato circa 300 persone in particolare nei quartieri di Yau Ma Tei e Mong Kok.

Eugenio Palazzini

1 commento

  1. La Cina, dittatura totalitaria dove il cittadino è controllato e schedato con votazione a punti è il mondo ideale dei banchieri occulti che creano in forma privata e ba costo zero il denaro che centekllinano e con cui ci schiavizzano.Gli hanno aperto il commercio internazionale togliendo ogni tariffa al fine di spostare le produzioni dove non vi è è alcun diritto .Con il normalissimo virus stagionale ora stanno provando a finire toglierci ogni libertà e sovranità sancita dalla costituzione, che per questi oligarchi occulti e loro burattini locali è carta straccia

Commenta