Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 10 ago – Il volto di Donald Trump scolpito sul Monte Rushmore? Sarebbe il quinto a emergere dal celebre complesso scultoreo nella roccia, nel South Dakota, in cui compaiono gli enormi volti di quattro presidenti americani (da sinistra a destra: George Washington, Thomas Jefferson, Theodore Roosevelt e Abraham Lincoln). Il sogno nel cassetto del tycoon, stando a quanto riportato dal New York Times, sarebbe proprio questo. Il quotidiano, da sempre fortemente critico nei confronti di Trump, ha infatti citato una fonte repubblicana secondo cui lo scorso anno un funzionario della Casa Bianca avrebbe contattato l’ufficio di Kristi Noem, governatrice (anch’essa repubblicana) del South Dakota, per avere informazioni sull’iter da seguire per aggiungere il faccione di The Donald nella montagna nota originariamente ai nativi Lakota col nome “I sei nonni”.

Soltanto un sogno?

D’altronde Noem, una volta eletta governatrice nel 2018, si prodigò per assicurarsi una visita in pompa magna di Trump proprio sul Monte Rushmore. E fu in quell’occasione che il tycoon avrebbe confessato, tra il serio e il faceto, il suo sogno. Lo raccontò Noem al giornale locale Argus Leader: “Mi disse ‘Kristi, vieni qui, stringimi la mano” Io gli proposi: “Signor presidente dovrebbe venire in South Dakota una volta, abbiamo il monte Rushmore”. E lui: “Lo sai che è il mio sogno avere la mia faccia sul Memoriale?”. A quel punti “mi misi a ridere, ma lui non stava affatto ridendo, era assolutamente serio”. Sta di fatto che lo scorso 4 luglio, quando Trump visitò il Rushmore, la governatrice lo accolse in privato consegnandogli una replica in miniatura del celebre monumento. Il modellino era però appositamente rivisto e includeva un quinto volto: quello di Trump.

Possibile che il presidente in carica riesca a coronare il suo sogno? Ammesso che lo auspichi davvero, è piuttosto improbabile. Innanzi tutto servirebbe tempo e dovrebbe almeno essere rieletto a novembre (cosa al momento tutt’altro che scontata). In secondo poi sul Monte Rushmore la roccia utilizzabile per scolpire un altro volto è davvero poca. Intanto però The Donald non conferma e non smentisce. Si è infatti limitato a pubblicare su Twitter, con indubbia vena ironica, una foto del monumento con sovrapposto il suo faccione sorridente. In un certo senso, suona anche come una replica a chi le scultore punta ad abbatterle.

Eugenio Palazzini

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta