Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 18 dic – Nella contea di Lawrence in Missouri, negli Stati Uniti, un cacciatore ritenuto colpevole di aver fatto una vera e propria mattanza di cervi nelle campagne è stato condannato ad un anno di carcere per bracconaggio. La peculiarità della sentenza sta però in un particolare: durante questi dodici mesi di “cattività” l’uomo sarà costretto a guardare ripetutamente il film Disney “Bambi”.
Il caso di cui l’uomo è tristemente protagonista è stato definito dai media americani, tra cui lo Springfield News-Leader, come “uno dei più grandi casi di bracconaggio di cervi” nella storia dello stato del Missouri. L’uomo si chiama David Berry Jr. e ha 29 anni. Il film sarà proiettato solo per i suoi occhi almeno una volta al mese dal 23 dicembre in poi e così via per l’anno successivo.
Come molti di voi sapranno, “Bambi” (lungometraggio animato del 1942) contiene una delle scene più tristi dei cartoni animati di Walt Disney, ovvero quella in cui la mamma del cerbiatto viene uccisa improvvisamente da un cacciatore, lasciandolo orfano. Ma questa sorta di “cura Ludovico” dei buoni sentimenti darà i suoi frutti sul freddo animo del cacciatore in questione? Staremo a vedere.
Ilaria Paoletti

Sangue di Enea Ritter

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta