Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 18 dic – In gergo calcistico si parlerebbe di “taCkle”: entrata a gamba tesa. Difatti l’attrice e regista Valeria Golino, ha rifilato un colpo duro al femminismo targato #metoo. Intervistata nella trasmissione “I Lunatici” di Rai Radio2, ai microfoni di Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio, la Golino (ufficialmente ex fidanzata del “sovranista” Riccardo Scamarcio) ha presentato il suo ultimo film: divagando (anche) sul tema femminista. Ed ecco, la Golino, cosa pensa di #metoo: “Sono state dette anche molte sciocchezze e sono state prese delle decisioni azzardate. Era inevitabile che succedesse, i cambiamenti nella società avvengono anche facendo degli sbagli, anche a scapito di tante persone. Ci sono state anche delle esagerazioni, nel costume quotidiano si è stati un po’ troppo giustizialisti”.
Implicito il riferimento al caso Weinstein e alla lunga lista di “nemici delle donne” (più o meno effettivi) stilata dalle femministe “vip”. In occasione dei 30 anni dalla sua uscita, Valeria Golino parla anche di Rain Man: film che l’ha vista protagonista assieme a Dustin Hoffman e Tom Cruise. E proprio su quest’ultimo, dichiara: “Tom Cruise? Mi portava dei regalini, dei bigliettini sul set, era galante, gentile, ma non mi corteggiava, non ci stava provando. Era sposato, sembrava innamorato di sua moglie anche se poi dopo meno di un anno hanno divorziato. Con me era gentile, dolce, affettuoso, per niente marpione. Poi era un ragazzo di 26 anni, bello come il sole, anche se fosse stato un marpione forse non ci sarebbe stato nulla tra di noi ma non sarebbe stato un fastidio, non l’avrei denunciato…”.
Decisamente una testimonianza “fuori dal coro”: che smonta complottismo e manie persecutorie di Asia Argento e (è il caso di dirlo) compagne varie. Ennesima dimostrazione di quanto, il movimento femminista, sia più pretesto per crocifiggere “il maschio cattivo” che effettivo strumento di denuncia. Bella lezione di onestà intellettuale, quindi: un plauso alla “libera pensatrice” Valeria Golino.
Chiara Soldani

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta