Parigi, 7 dic – Dopo i gilet gialli anche gli studenti manifestano contro le politiche del presidente francese Emmanuel Macron. E la reazione della polizia è assai brutale. In rete circolano alcuni video come quello che vi proponiamo qui sotto, che mostrano file di studenti delle scuole superiori francesi in ginocchio, con le mani sulla testa, alcuni allineati contro un muro mentre i poliziotti armati di manganelli vigilano sopra di loro.

Ambiance bon enfant dans les manifestations, grâce à la police française. Ce sont vos enfants.

Publiée par Antoine W. Böhm sur Jeudi 6 décembre 2018

Il filmato in questione si riferisce al momento in cui gli agenti hanno arrestato i dimostranti contro la riforma dell’istruzione a Mantes-la-Jolie, nel centro-nord della Francia. La maggior parte di loro sono adolescenti delle scuole superiori locali. In brevissimo tempo il video è diventato virale e sono stati molti gli utenti che hanno commentato affermando che le immagini ricordano un’esecuzione di bambini da parte di un plotone di militari.

Gli studenti sono completamente disarmati, hanno solo i loro zaini sulle spalle, mentre i militari sono in tenuta antisommossa e armati finno ai denti. In totale sono circa 150 gli studenti arrestati dopo alcuni scontri davanti al liceo Saint-Exupèry di Mantes-la-Jolie, durante i quali due auto sono state date alle fiamme.

Nel frattempo Parigi si prepara a ospitare sabato un’altra manifestazione dei gilet gialli. La città è blindata per il timore del ripetersi degli scontri della scorsa settimana. Chiusi la Tour Eiffel, l’Opera e i principali musei ed attrazioni turistiche. Anche la Lega del calcio francese ha annunciato il rinvio delle cinque partite del campionato Ligue 1 che si sarebbero dovute disputare nel weekend.

In tutta risposta il governo ha fatto sapere tramite il primo ministro Édouard Philippe, di aver mobilitato 89mila agenti delle forze dell’ordine, di cui 8 mila saranno schierati nella sola Parigi. Previsto anche l’impiego di “una dozzina di mezzi blindati” della gendarmeria nella capitale francese. Una fonte dell’Eliseo ha parlato di tentativo di colpo di stato.

Anna Pedri 

Commenti

commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here