Il Primato Nazionale mensile in edicola

Stoccolma, 17 mag – Doveva essere una rapina facile, un colpo agevole, quello che due ladri volevano compiere in un negozio di gioielli della Kista Galleria, centro commerciale della capitale svedese. Entrati nell’androne dei locali con uno scooter, la rapina comincia già con la prima comica: la porta del negozio – non blindata né bloccata – non si apre. Dopo vari tentativi, i due riescono ad entrare e cominciano ad arraffare quanti più oggetti possibili, mentre maneggiano due pistole (forse giocattolo) con fare abbastanza imbranato. La refurtiva viene poi stipata in grandi borse della spesa, che fa sembrare i rapinatori più delle massaie alle prese con gli acquisti al supermercato che altro. Non paghi di aver già collezionato abbastanza figuracce, risalgono in sella al motorino, che però non parte. Qualche tentativo e l’accensione riesce, ma nei primi metri di fuga i ladruncoli riescono persino a perdere della refurtiva. Non la semineranno a lungo, dato che poco dopo troveranno ad attenderli la polizia, che li arresterà.

 

 

Commenta