Bangkok, 2 lug – Una vicenda che ha dell’incredibile. Dopo nove giorni di ricerche, sono stati trovati tutti vivi i 12 ragazzi dispersi in una grotta in Thailandia insieme al loro allenatore. Sono rimasti imprigionati per nove lunghi giorni ma sono sopravvissuti e sono tutti in buone condizioni, come riferito da Narongsak Osatanakorn, governatore della provincia di Chiang Rai, che ha diretto le operazioni di soccorso.
I ragazzi dispersi sono stato ritrovati a 400 metri dalla cavità di”Pattaya Beach”, rimasta asciutta durante le inondazioni, e a quanto sembra non si sono mai mossi da lì per per tutta la durata della loro scomparsa. Secondo le autorità thailandesi, ci vorranno ancora alcune ore per concludere le operazioni di recupero e riportare i 13 dispersi all’esterno della grotta.
Alberto Palladino

Commenta