Roma, 16 lug – Ricordate Roy Larner, il tifoso del Millwall che il 3 giugno 2017 affrontò a mani nude gli attentatori jihadisti che attaccarono Londra? Adesso l’Inghilterra gli nega lo status di vittima del terrorismo e di conseguenza Larner non potrà aver alcun risarcimento danni. Per tutti, dopo la sua coraggiosa reazione, divenne il “leone di London Bridge”. I terroristi dell’Isis, armati e assatanati, gridavano “questo è per Allah” e “Islam! Islam!”, ma lui non si scompose e gli si parò davanti replicando: “Fottetevi, io sono del Millwall”. Rimediò otto coltellate, riportando gravi ferite alle braccia e alla testa, ma con il suo gesto permise a molte persone presenti sul posto di fuggire.

Un eroe per tutti tranne che per i soliti antifascisti, che lo accusarono di razzismo chiedendone persino l’arresto. Non a caso, imbattutosi due anni fa in una loro manifestazione, li mandò gentilmente a quel paese, con lo stessa espressione rivolta ai terroristi: “Fottetevi”. Oggi Larner ha 49 anni e si è visto respingere la richiesta di risarcimento danni perché alle spalle ha una serie di precedenti penali, già scontati.

Come riportato dal Sun e dal Mirror, il tifoso del Millwall è piuttosto avvilito. “Voglio solo ricostruire la mia vita e speravo che un risarcimento potesse farmi rimettermi in piedi”, ha dichiarato Larner “Sono devastato per essere stato respinto. Ma nonostante tutto, non esiterei a ripetere la stessa cosa”.

Eugenio Palazzini

1 commento

Commenta