Roma, 3 feb – La situazione del Covid in Europa è in una sorta di “tregua” alla quale potrebbe seguire la fine della pandemia: adesso lo dice pure l’Oms Europa. A due anni dall’inizio della pandemia di Covid-19, l’Europa potrebbe presto entrare in un “lungo periodo di tranquillità” grazie agli alti tassi di vaccinazione, alla variante Omicron più mite e alla fine dell’inverno. A sostenerlo è l’Oms in un aggiornamento sulla pandemia.

Oms: “Tregua Covid in Europa, forse si va verso fine pandemia”

Sembrano ovvietà, dati alla mano, ma se lo dice l’Oms assume una ufficialità di cui non si può tenere conto. Certo, il condizionale è d’obbligo, ma un annuncio del genere conclama quello che diversi esperti stanno affermando in questi giorni: che la pandemia volge al termine. E che quindi presto dovranno essere eliminati restrizioni e obblighi. “Questo contesto”, ossia alti tassi di vaccinazione e variante non pericolosa, “che non abbiamo mai sperimentato finora in questa pandemia, ci dà la possibilità di un lungo periodo di tranquillità“. Lo afferma il direttore dell’Oms Europa Hans Kluge. “Questo periodo di maggiore protezione può essere considerato come una sorta di tregua che potrebbe portare ad una pace duratura“, afferma Kluge.

Vaccini e Omicron: il mix perfetto per uscire dalla pandemia

Condizionale d’obbligo sì, ma i dati parlano chiaro. L’Oms fa presente che i segnali ci sono, come “il fatto che le terapie intensive non siano aumentate in modo significativo e il numero di morti si sia stabilizzato“. “Non per dire che ormai sia tutto finito – aggiunge subito l’organizzazione – ma per evidenziare che nella regione europea esiste una singolare opportunità di assumere il controllo della trasmissione a causa della congruenza di tre elementi. In primo luogo, dal grande capitale di vaccini è derivata l’immunità naturale da Omicron. In secondo luogo, una pausa di stagionalità favorevole, mentre usciamo dall’inverno, certifica una gravità inferiore della variante Omicron”, spiega l’Oms. 

“Questa maggiore protezione dovrebbe essere vista come un cessate il fuoco che potrebbe portarci alla pace a condizione che vogliamo consolidare e preservare l’immunità continuando a vaccinare”, è la scontata conclusione di Oms Europa.

Adolfo Spezzaferro

Ti è piaciuto l’articolo?
Ogni riga che scriviamo è frutto dell’impegno e della passione di una testata che non ha né padrini né padroni.
Il Primato Nazionale è infatti una voce libera e indipendente. Ma libertà e indipendenza hanno un costo.
Aiutaci a proseguire il nostro lavoro attraverso un abbonamento o una donazione.

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

2 Commenti

Commenta