Il Primato Nazionale mensile in edicola

Washington, 5 ott – Trump riesce ancora una volta a sorprendere tutti. Il presidente Usa è infatti uscito dal Walter Reed medical center, dove è ricoverato per coronavirus, per concedersi un giro in suv all’esterno della struttura, tra due ali di sostenitori in visibilio. Il tycoon – mascherina sul volto, in giacca e camicia ma senza cravatta – ha salutato ripetutamente con un cenno della mano i suoi supporter che da giorni sono assiepati davanti all’ospedale di Bethesda per trasmettere il loro affetto e sostegno al presidente, al grido di Four more years, four more years («altri quattro anni»).

Il video messaggio 

La scelta di uscire era stata annunciata da Trump solo alcuni minuti prima tramite – come sempre – un post su Twitter, corredato di videomessaggio dove ringraziava i sostenitori. «Siete dei veri patrioti. È stato un viaggio interessante, ho imparato molto sul Covid, questa è la vera scuola. Ho letto il libro e l’ho capito», afferma il presidente nel filmato. «Stiamo avendo report ottimi dai medici, questo è un ospedale incredibile. Stanno facendo un lavoro splendido: i medici, gli infermieri. Ho incontrato alcuni dei soldati e dei membri del primo intervento. Penso che faremo una piccola sorpresa ad alcuni dei patrioti che sono da tanto in strada con le bandiere. Sto per fare una piccola visita a sorpresa, forse andrò lì prima che possiate vedermi», aggiunge.

Le polemiche

Un gesto clamoroso che ha fatto esplodere la polemica. La prima condanna è arrivata dal dottor James Phillips, medico che frequenta anche l’ospedale militare Walter Reed e capo del dipartimento di medicina di emergenza alla Georgetown University. Phillips ha postato un tweet al vetriolo in cui parla di «Irresponsabilità sbalorditiva» del tycoon per avere esposto al rischio di contagio la guardia del corpo e l’autista a bordo del suv assieme a lui:  «Possono ammalarsi e morire per un teatrino politico – ha scritto ancora Phillips – Questa è follia». Nel frattempo il team medico guidato da Sean Conley ha presentato nell’ultima conferenza stampa un quadro clinico incoraggiante: «Il presidente continua a migliorare; non ha febbre da venerdì e le sue funzioni vitali sono stabili».

Cristina Gauri

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

Commenta