Roma, 18 gen – Sedici vittime, tra cui due bambini, il ministro dell’Interno e il suo vice. Sarebbe questo il drammatico bilancio di quanto accaduto stamani in Ucraina, dove un elicottero è precipitato vicino a un asilo e a diversi edifici residenziali nella città di Brovary, vicino a Kiev.

Elicottero precipitato in Ucraina, morti anche ministro e viceministro dell’Interno

A parlare di “almeno sedici vittime”, delle quella “nove erano sull’aeromobile”, è la portavoce della polizia regionale Iryna Prianyshnykova. Nello schianto dell’elicottero è morto anche il ministro dell’Interno, Denys Monastyrskyi. Tra le vittime anche il viceministro ucraino dell’Interno, Yevhen Yenin e il segretario di Stato del ministero degli Affari interni. E’ quanto riferito dai media ucraini che citano il capo della polizia nazionale Ihor Klymenko. Nell’asilo è scoppiato anche un incendio.

Il capo della polizia nazionale, Ihor Klymenko, ha precisato che a causa dell’incidente “22 persone sono ricoverate in ospedale, di cui 10 bambini. Tutti i servizi competenti e specializzati stanno lavorando sul posto. Il luogo dell’incidente è al vaglio”.

Nel frattempo il governatore della regione, Oleksiy Kuleba, ha scritto su Telegram che “al momento della tragedia, nell’asilo c’erano bambini e dipendenti dell’istituto. Tutti sono stati evacuati. Ambulanze, polizia e vigili del fuoco stanno lavorando sul luogo dell’incidente”. Fonti della polizia citate dai media ucraini, confermano che il bilancio del drammatico schianto è di 16 morti, tra cui 2 bambini.

La Redazione

Ti è piaciuto l’articolo?
Ogni riga che scriviamo è frutto dell’impegno e della passione di una testata che non ha né padrini né padroni.
Il Primato Nazionale è infatti una voce libera e indipendente. Ma libertà e indipendenza hanno un costo.
Aiutaci a proseguire il nostro lavoro attraverso un abbonamento o una donazione.

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta