Il Primato Nazionale mensile in edicola

Waffen SSSaint Paul, 22 mar – Ha ormai 98 anni Michael Karkoc e dal 1949 vive in Minnesota, da cittadino statunitense. Il governo della Polonia ne ha però chiesto l’estradizione perché da comandante di una divisione ucraina delle SS avrebbe ordinato l’uccisione di 44 civili polacchi.

Fino a poco tempo fa però a riguardo non era trapelata nessuna notizia, almeno nei principali media internazionali. Lo stesso governo americano quando concesse la cittadinanza a Karkoc non conosceva i suoi ipotizzati trascorsi. Il figlio, Andriy Karloc però sostiene la totale innocenza del padre: “Sono tutte calunnie nei confronti di mio padre”.

Il governo di Varsavia sostiene di aver scoperto la vera identità di Michael Karkoc nel 2013 e garantisce di averne le prove: copie della busta paga nazista dell’uomo, testimonianze di altri membri dell’unità di cui era comandante e persino passaggi dello stesso “memoir” di Karkoc che ammette la sua presenza nel luogo del massacro di civili a lui imputato. La richiesta di estradizione però non è ancora stata accolta dagli Stati Uniti.

Eugenio Palazzini

1 commento

  1. Cari polacchi , avreste dovuto insistere di più con quel criminale di guerra di Salomon Morel che se ne scappò in Israele….con questo Karkoc avrete vita facile….stava dalla parte sbagliata..

Commenta