Roma, 27 nov – Invece di ringraziarci per aver scoperto la variante Omicron del Covid, se la prendono con noi. E’ questo, in estrema sintesi, il pensiero del governo del Sudafrica dopo le restrizioni ai viaggi imposte da molti Paesi.

Variante Omicron, il Sudafrica accusa: “Puniti per averla scoperta”

La scienza eccellente dovrebbe essere applaudita e non punita” per aver scoperto la variante Omicron, afferma il ministero degli Esteri del Sudafrica, specificando che la sua nazione adesso via punita “per il suo sequenziamento genomico avanzato e la capacità di rilevare nuove varianti molto rapidamente”. Secondo il ministero degli Esteri sudafricano, le sproporzionate reazioni avute da parte di diverse nazioni – tra cui l’Italia – sono state del tutto diverse in altri casi, quando cioè sono state scoperte varianti in altre zone del mondo.

I casi accertati in Europa

Sta di fatto che l’Europa torna a blindarsi, dopo i casi di questa nuova variante del Covid scoperti in Belgio, Olanda e Inghilterra. E c’è pure un caso sospetto in Germania. “La variante Omicron è già arrivata in Germania con grande probabilità”, ha scritto su Twitter Kai Klose, ministro degli Affari Sociali dell’Assia. Mentre ad Amsterdam 61 passeggeri arrivati di due voli provenienti dal Sudafrica sono risultati positivi al Covid. Tutte le persone risultate positive sono state messe in quarantena in un albergo nei pressi dell’aeroporto sono stati messi di Schiphol. Le autorità sanitarie olandesi stanno cercando di capire se e quante di loro sono state infettate dalla variante Omicron. In Inghilterra sono due i casi – come ha reso noto dal governo britannico – accertati a Nottingham e a Chelmsford, nell’Essex. L’annuncio è stato dato dal segretario alla Salute, Sajid Javid. Si tratta di due casi segnalati “la notte scorsa” e “collegati”, ha fatto sapere Javid.

Moderna annuncia test per vaccino anti Omicron

Intanto la casa farmaceutica Moderna ha annunciato che sta effettuando un test specifico per un vaccino (mRNA-1273.529) contro la variante Omicron. “Abbiamo tre linee di difesa che avanzano in parallelo: un booster con una dose più alta di mRNA-1273 (100 mg)” e “stiamo studiando in fase clinica due candidati booster multi-valenti che anticipano mutazioni come quelle emerse nella Omicron e i dati sono attesi per la prossima settimana. Inoltre – dice Stéphane Bancel, chief executive officer di Moderna – stiamo procedendo con un candidato booster specifico contro Omicron (mRNA-1273.529)”.

La tua mail per essere sempre aggiornato

4 Commenti

  1. Qualcuno non ha ancora compreso che il ns. mondo viene gestito come un laboratorio-lazzaretto gratuito altamente remunerativo. Il nuovo Monopoli di lor signori diventati cinicamente adulti.

Commenta