Il Primato Nazionale mensile in edicola

Washington, 4 nov – La tanto attesa e tanto temuta «marcia su Washington» di Antifa, Black lives matter e generici sostenitori di Biden è in atto da ieri. In queste ore di attesa del risultato elettorale la città di Washington appare come blindata, con un enorme dispiegamento di forze dell’ordine e negozi, ristoranti, uffici e banche precauzionalmente chiusi.

Città blindata

Le strade della capitale sono prese d’assalto da manifestanti in attesa del verdetto elettorale che si preannuncia ancora incerto. La maggior parte di essi confida in una vittoria del democratico Joe Biden. Cresce la tensione, con la polizia impegnata a sedare sul nascere, fuori dalla Casa Bianca, tafferugli e scontri tra manifestanti del Black lives matter e sostenitori di Trump, questi ultimi presi di mira in una sorta di «caccia al repubblicano» che sta registrando alcuni feriti.

Cristina Gauri

La tua mail per essere sempre aggiornato

3 Commenti

  1. A qualsiasi latitudine, in qualsiasi parte del mondo non si smentiscono mai. Bisgona riconoscergli una certa infame coerenza

Commenta