Il Primato Nazionale mensile in edicola

Londra, 8 dic – La Gran Bretagna è il primo Paese occidentale a fare il vaccino anti Covid, e si sono affidati a quello del prototipo Pfizer/BioNTech. Anche William Shakespeare, così, è stato costretto a farlo. Certo, è solo un caso di omonimia con il poeta di Romeo e Giulietta.

William Shakespeare, detto “Bill”

William Shakespeare, detto Bill  dagli amici, è un arzillo 81enne e vive in una casa di cura del servizio sanitario pubblico inglese. E’ la seconda persona in assoluto a vaccinarsi nel Regno Unito, e il primo uomo. La prima, la paziente numero uno, è la nonna di 91 anni – tra una settimana – Margaret Keenan: “Questo farmaco cambierà le nostre vite, e soprattutto il nostro modo di vivere“, ha commentato William Shakesepeare, colpito dall’improvvisa popolarità, ai giornalisti accorsi a intervistarlo.

Il “V-Day” del Regno Unito

Nel Regno Unito oggi è il “V-Day”, il giorno del vaccino. E’ iniziata la vaccinazione anti-coronavirus. Una donna di 90 anni dell’Irlanda del Nord è stata la prima persona al mondo a ricevere il vaccino Pfizer-BioNTech, ritenuto efficace al 95%. Al via dunque il più grande programma di vaccinazione di massa mai realizzato dal Sistema sanitario nazionale (Nhs) del Regno Unito. “Mi sento una privilegiata per essere la prima persona vaccinata contro il Covid-19, è il miglior regalo anticipato di compleanno che avrei potuto desiderare, perché significa che potrò finalmente trascorrere del tempo con la mia famiglia e gli amici nel nuovo anno dopo aver trascorso in solitudine gran parte del 2020″, ha detto Margaret.

Ilaria Paoletti

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

  1. Visto dagli anzianissimi è una speranza verso il dilungarsi del periodo prima di giungere nella cella del morto. Marketing facile.

Commenta