Roma, 18 apr – Volodymyr Zelensky parla della Russia e delle sue intenzioni di occupare definitivamente il Donbass, come riportato da Tgcom24.

Zelensky, la Russia e il Donbass

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky trasmette l’ennesimo video-messaggio, e l’argomento non varia molto dai precedenti. Stavolta però, la questione specifica riguarda i movimenti dell’esercito russo nella parte Est dell’Ucraina, quel conteso Donbass anima e, forse, origine remota della guerra terribile a cui stiamo assistendo. Così Zelensky sulla Russia: “Le truppe russe si stanno preparando per un’operazione offensiva nell’est del nostro Paese. Che inizierà nel prossimo futuro. Vogliono letteralmente distruggere e mettere finire al Donbass”.

Tra Kiev e Mosca proseguono le reciproche accuse, e si è ormai lontani dalle timide speranze di pace cui avevamo assistito a marzo, quando il leader del governo di Kiev aveva addirittura mostrato un’apertura, nei confronti di Mosca, sul riconoscimento dell’indipendenza delle aree del Donbass.

Mariupol ancora non occupata dalle forze russe

Nel frattempo Mariupol, dopo l’ultimatum respinto di Mosca, ancora non è occupata. Ma la città è allo stremo, come riportano numerose testimonianze e fonti locali. Uno dei consiglieri del sindaco di Mariupol, Petro Andriushchenko, ha dichiarato che le forze russe hanno annunciato che la città sarebbe stata chiusa all’ingresso come all’uscita. Per farla breve: nessuno si muove. Ha poi aggiunto che gli uomini che restano in città “saranno controllati” per essere “ricollocati”. La fonte di questo dettaglio è americana, nella fattispecie la Cnn, la quale sottolinea però di non aver potuto verificare la dichiarazione in modo indipendente. Tuttavia, il consigliere ha anche affermato che i russi stanno distribuendo dei lasciapassare per permettere di muoversi all’interno di Mariupol stessa, pubblicando su Telegram una foto con centinaia di abitanti in fila per ottenere i permessi.

Stelio Fergola

Ti è piaciuto l’articolo?
Ogni riga che scriviamo è frutto dell’impegno e della passione di una testata che non ha né padrini né padroni.
Il Primato Nazionale è infatti una voce libera e indipendente. Ma libertà e indipendenza hanno un costo.
Aiutaci a proseguire il nostro lavoro attraverso un abbonamento o una donazione.

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

  1. Il Regno dell’Est: La Bestia Scintillante e l’Asinità Ignoranza Bestia…

    “Il Dialogo tra Re Ashura-Loka Christian Itzig Re del Regno dell’Est e il Cardin-Alè Kirillino è datato, 20 febbraio 2022… il testo integrale è stato posto sotto segreto di Regno dell’est, con Regio Decreto Legge Divina e con sigillo del Maiale dichiarando lo stato di guerra santa, o operazione militare per lo spaccio delle bestie trionfanti… e per la riconquista dell’Aquila tricipite…”

    Buon Divertimento…

    https://telegra.ph/La-Bestia-Scintillante-Il-Declino-del-Mondo-Umano-04-17

Commenta