Il Primato Nazionale mensile in edicola

Il mondo del gaming sta vivendo una vera e propria età dell’oro. “Merito”, si fa per dire, anche della pandemia e delle restrizioni che da ormai due anni hanno ridisegnato la realtà. Ma il trend legato al gaming, a buona ragione, va al di là del Covid.

E difatti per questo 2021 il mondo del gioco online si candida di diritto per essere la vera star. Frutto anche di una maggior considerazione data al settore, visto anche da un punto di vista professionale: ad oggi il 38% dei giocatori studia per diventare professionista negli eSports, per fare un esempio.

Più in generale la media del tempo trascorso a giocare si è alzata, la tecnologia ha compiuto un indubbio salto di qualità e nuove novità sono pronte per stravolgere un mercato dinamico ed in perenne evoluzione. Ma quali saranno le tendenze che da qui alla fine dell’anno trasporteranno gaming e giocatori su un’altra dimensione?

Le console di nuova generazione di casa Microsoft e Sony hanno già tracciato la linea da seguire: fidelizzare i clienti tramite caratteristiche tecniche delle console: grafica, catalogo di gioco, fluidità. Senza considerare tutto il comparto hardware, il design e via dicendo: quindi la qualità è il primo trend che si va ad impostare.

Allargando l’orizzonte e spostando il focus sui dispositivi mobile, non si può non citare l’approdo del 5G nel settore gaming che andrà finalmente a sostituire la bassa velocità di connessione rendendo ancora più interattivo un mondo in cui Internet non è ancora arrivato dappertutto.

Ciò consentirà a quanti giocano da mobile di ridurre la latenza e poter sfruttare una maggiore fluidità. Si tratta dell’innovazione tecnologica su cui stanno battendo i casinò online e che è stata già implementata da operatori come Slot10 per migliorare la propria offerta e rendere più accessibile i propri prodotti ad ogni latitudine. Ciò porta ad emergere un’altra tendenza: i giochi da cellulare.

Questa categoria ha visto una crescita esponenziale nel corso degli ultimi anni, di pari passo alla crescita nell’utilizzo degli smartphone, ormai insostituibili. Stime recenti inducono a pensare che da qui a fine anno il mercato dei giochi da mobile crescerà del 59%.

Occhio al nuovo pubblico, che sarà un’altra tendenza da seguire: i Millennials sono diventati la generazione di riferimento del mondo del gaming, corrispondenti a quel 71% che cerca contenuti legati al gaming da YouTube e Twitch. L’età media dei giocatori è trentaquattro anni, quindi una soglia considerabile ancora giovanile.

Per concludere, occhi puntati sulla Realtà Aumentata, che Forbes ha indicato come esperienza sempre più reale e coinvolgente: nel 2021 i dispositivi per la VR saranno implementati e dunque capaci di riprodurre la grafica 3D. Diventando, così, reali a tutti gli effetti. Un mondo cambiato. E no, non solo dalla pandemia.





La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta