Gli investitori, prima di fare una scelta su qualunque asset, si chiedono se ciò che stanno per acquistare sia un investimento sicuro o meno. Partendo dal presupposto che nel mondo della finanza non c’è mai nulla di certo, prima di avvicinarsi alle criptovalute è importante conoscerne la natura e, solo a quel punto, decidere quale strategia mettere in atto.

Come confermano anche gli esperti di Comprare Bitcoin, la crescita esponenziale del Bitcoin negli ultimi anni ha destato molto interesse anche fra coloro abituati a modalità di investimento più tradizionali e, progressivamente, le criptovalute sono uscite dalla loro nicchia per stringere partnership importanti, come quelle con PayPal e Google Pay, fino a diventare monete a corso legale, com’è successo in El Salvador (per il solo Bitcoin).

L’illusione dell’oro digitale rappresentato dal Bitcoin

Il Bitcoin è la prima criptovaluta mai emessa sul mercato ed è attualmente quella con la quotazione più elevata in assoluto, facendo la fortuna di coloro che l’hanno acquistata a un prezzo risibile molti anni fa e oggi si ritrovano con un valore che si aggira intorno ai 40.000 euro.

Il motivo principale è che si tratta di una moneta a cui è stato messo un tetto alla sua generazione: non potranno essere “minati” più di 21 milioni di Bitcoin nel mondo e siamo già arrivati a circa 18 milioni. Di conseguenza, alcuni investitori hanno pensato che potesse diventare una sorta di “bene rifugio” e hanno cominciato a sfruttarlo in questo senso.

C’è però una criticità non trascurabile che ha fatto sì che il Bitcoin non potesse essere considerato un’alternativa all’oro tout court: la sua volatilità. Per quanto a oggi la sua quotazione sia di tutto rispetto, nell’ultimo anno abbiamo assistito a delle oscillazioni vertiginose e non c’è ancora un punto fermo per il futuro di questo mondo, per una serie di motivi.

Innanzitutto, trattandosi di valute decentralizzate, non esiste una legislazione internazionale che ne regolamenti l’emissione e il traffico: si sta lavorando a questo, ma non è detto che i risultati saranno a vantaggio delle criptovalute stesse. In secondo luogo, il mercato si sta saturando di criptovalute sempre nuove e minate in modo più sostenibile, con meccanismi diversi dalla “proof of work”, per cui non è certo che il Bitcoin possa mantenere il suo status, così come non c’è certezza di crescita per le new entry, se non sono sorrette da progetti validi.

Impostare una strategia chiara e consapevole

Una volta stabilita la natura estremamente volatile delle criptovalute, è possibile affrontare un investimento promettente, stabilendo obiettivi chiari. Innanzitutto, prima di acquistare un determinato token, è importante conoscerne la storia e il progetto che sottende la sua creazione. Ci sono crypto che nascono improvvisamente e sembrano molto promettenti, perché magari è stato fatto un buon lavoro di marketing (soprattutto social), ma che risultano inconsistenti sul piano dell’innovazione e delle applicazioni possibili.

Altre invece non si limitano al successo immediato e propongono un percorso che può realmente svilupparsi, in un futuro prossimo: questo è l’aspetto principale, se si vuole investire su una moneta, con l’obiettivo di godere della sua crescita nel tempo.

Altrimenti, chi ama il rischio può sfruttare la volatilità di questi asset a proprio vantaggio e impostare un trading intraday che generi profitti proprio dalle oscillazioni delle quotazioni, utilizzando strumenti derivati. Si tratta di due approcci totalmente diversi ma entrambi possono funzionare, se messi in atto con consapevolezza.

Infine, l’acquisto di Bitcoin attualmente avviene principalmente in “porzioni”, proprio per l’elevata quotazione che ha raggiunto, e di fatto si comporta come le altre criptovalute, dal punto di vista dei movimenti al rialzo e al ribasso. Sfumata l’idea di utilizzarlo come bene rifugio, tranne che per i fortunati che hanno guadagnato dalla sua esplosione, rimane comunque una certezza nel panorama delle criptovalute, in quanto ha dalla sua parte longevità e presenza sul mercato, anche quello più tradizionale. Non è quindi destinato a scomparire come accade per molte nuove crypto e può essere un buon punto di partenza, per chi desidera approcciarsi a questo mondo affascinante.

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta