Sia per dimensione che per stile, la scelta del lampadario non può assolutamente essere affidata al caso. In commercio le opzioni sono davvero tante. Meglio lampadari a luce calda o quelli a luce fredda? Nel salone optare per una lampada a sospensione o per quella a parete? Lo stile, poi, non può essere trascurato. È più opportuno acquistare un lampadario di design dalle linee più moderne o la cosa migliore è tendere verso uno stile classico?

Insomma, le domande sono tante e data la vasta offerta di lampadari ci si chiede come si fa ad acquistare quello perfetto per la propria casa.Trovare la collocazione giusta per un lampadario non è semplice ed è bene ricordarsi che la scelta non deve essere solo una questione puramente estetica ma, anche e soprattutto, funzionale alla stanza.

Scegliere il lampadario, lo stile

Illuminare uno spazio con un lampadario è importante per creare l’atmosfera perfetta in cui accogliere gli ospiti o per avere il giusto sostegno alle attività quotidiane e ai momenti di relax. Anche l’occhio, però, vuole la sua parte, ne consegue che pure la cura dell’estetica, nella scelta di un lampadario, ha la sua importanza. Gli stili di un lampadario sono molti e nella scelta basta lasciarsi guidare dal gusto e dalla capacità di adattarli al resto dei complementi d’arredo.

  • Lampadari dallo stile classico, si distinguono per i materiali con cui sono composti, ovvero vetro di murano, ceramica, con tecnica Tiffany. Ma si possono considerare classici anche quelli con un design barocco oppure i lampadari dallo stile etnico. In genere il loro utilizzo è più indirizzato verso ambienti come il salone, la camera da letto o uno studio/biblioteca.
  • Lampadari in stile moderno, sono la risposta alle tendenze moderne verso la quale è orientato l’arredamento degli ultimi anni. Appartengono a questa categoria lampadari colorati, in metallo con delle forme geometriche o arrotondate. Per quanto riguarda il materiale, anche in questo caso si assiste a uno stile innovativo che porta alla creazione di lampadari in acciaio o in materiali morbidi come il silicone. L’installazione di questa tipologia di lampadari coinvolge tutta la casa, dalla cucina, alla sala fino alla camera da letto.
  • Lampadari per camerette, essendo pensati per le stanze dei bambini e dei ragazzi, questa tipologia di lampadari è colorata, oppure a fantasia con animale, fiori, cartoni animatiti. Il materiale è particolarmente resistente e infrangibile.

Come scegliere la giusta dimensione

Per avere un’illuminazione perfetta, sia dal punto di vista funzionale che estetico, la dimensione del lampadario deve essere proporzionata alla grandezza della stanza in cui viene montato. In zone molto ampie e di forma regolare, come potrebbe essere un salone, è importante, per avere la giusta illuminazione in ogni angolo, scegliere un lampadario abbastanza grande e posizionato al centro del soffitto. Contrariamente, in ambienti piccoli come il corridoio, i bagni o i locali di servizio, è opportuno optare per un lampadario che per dimensione si aggiri intorno ai 30/40 centimetri. Se la stanza, invece, ha una pianta irregolare, la soluzione migliore per avere una luce perfetta è quella di posizionare vari punti luce.

I lampadari che si possono trovare in commercio sono oggi innumerevoli, così come i gusti e le esigenze che si possono avere per la scelta del giusto prodotto d’illuminazione. È per questo che è necessario poter attingere da rivenditori con un ampio ventaglio di scelta e che siano capaci di garantire un alto livello di qualità e quindi durabilità, com’è il caso dei lampadari design a disposizione su questo store.

Ti è piaciuto l’articolo?
Ogni riga che scriviamo è frutto dell’impegno e della passione di una testata che non ha né padrini né padroni.
Il Primato Nazionale è infatti una voce libera e indipendente. Ma libertà e indipendenza hanno un costo.
Aiutaci a proseguire il nostro lavoro attraverso un abbonamento o una donazione.

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta