Lo scenario pandemico ha sottolineato quanto la scienza sia ormai al centro e al vertice delle vite dei cittadini. Una dominanza dettata da processi che affondano le loro radici nella storia. Con il passare delle contingenze storiche, si è passati dall’autorità degli dèi a quella di Dio e quella dei leader, fino ad arrivare alla fase in cui il potere è in mano alla scienza.

Questo articolo è stato pubblicato sul Primato Nazionale di dicembre 2022

La natura stessa della scienza implica che solo chi ha gli strumenti della scienza può dettare legge. Ha dei princìpi che servono al potere e dei meccanismi pseudo-oggettivi e quantitativi, è quindi un principio ordinatore scelto consapevolmente dalle élite, in Cina come da noi.

La falsa scienza

La guerra contro questo principio ordinatore sarà durissima e dobbiamo sapere già da adesso con cosa sostituirla, per esempio partendo dalla sostituzione della «falsa scienza» con la sua controparte vera, ma non basterà. Serve un’etica superiore, una che garantisca le minoranze. Faccio un esempio: anche se le autorità volessero inserire negli acquedotti urina di cammello, perché mi garantisce due anni di vita in più, io voglio avere la libertà di non accettare la cosa e di non berla senza subire ripercussioni, pur rinunciando al vantaggio. È un principio di libertà, la partita è di lunga durata. È proprio questa la cinesizzazione: la Cina del post-marxismo è un mondo che non ci appartiene perché non è passato per la nostra cultura e storia, sarà uno scontro epocale. Non più la religione del profitto di Weber, ma quella della pseudoscienza.

Come combattere questa deriva

Come venirne fuori? Come evitare che il mondo finisca nel baratro? Questo fenomeno lo aveva già descritto Thomas Eliot, quando aveva detto che gli uomini hanno abbandonato tutte le divinità tranne tre (denaro, potere e lussuria). Se guardiamo al nostro secolo, si scopre che c’è stato un fenomeno collettivo per cui è passato un concetto di…

Ti è piaciuto l’articolo?
Ogni riga che scriviamo è frutto dell’impegno e della passione di una testata che non ha né padrini né padroni.
Il Primato Nazionale è infatti una voce libera e indipendente. Ma libertà e indipendenza hanno un costo.
Aiutaci a proseguire il nostro lavoro attraverso un abbonamento o una donazione.

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

3 Commenti

  1. Dietro la (presunta) scienza c’è la politica come M.Giordano oggi ribadisce! Bravo, aggiungerei al termine politica qualcosa: tecno-politica! Vero scadimento spirituale, filosofico.

  2. Non vedo scienziati ma solo pirlotti laureati in medicina ……
    La mia dottoressa di base , che cambierò , ma sai la differenza ….. non è manco
    capace di usare uno sfigmomanometro , ed è laureata come Galli , Bassetti & Co .

    La banda Bassetti mi ricorda il Dottor Purgone , teatranti NON uomini di studio ,
    eppoi , che studi se sei SEMPRE in TV dal 2020 ??????

    Il Pangolino , il Pipistrello …. sembra una canzone di Branduardi …..
    alla fiera di wuan in cinese SARS Cov 2 comprò !

    cerchino almeno di essere seri , persino il nobel per la fisica sembra mezzo scemo ,
    proprio lui non l’ imitazione di Crozza .

Commenta