Roma, 13 feb – Le Iene colpiscono ancora ma, di nuovo, sembrano mancare il bersaglio. La popolare trasmissione di pseudo-informazione ha mandato ieri in onda un servizio del querulo Filippo Roma tutto incentrato sull’occupazione da parte di CasaPound Italia dello stabile in via Napoleone III a Roma.
Secondo un copione già visto, l’inviato a libro paga Mediaset ha “opportunamente” assemblato parti di tre diverse interviste (una al segretario nazionale Simone Di Stefano, una al responsabile romano Davide Di Stefano e una al presidente di Cpi Gianluca Iannone) tentando di screditare i protagonisti, inserendo anche un botta e risposta con il leader della Lega Matteo Salvini “colpevole”, a suo avviso, di aver in passato avuto dei rapporti con un movimento che – con buona pace della iena Filippo Roma – è del tutto legittimo.

Non è tardata ad arrivare la risposta di CasaPound Italia, che condivide sulla propria pagina Facebook il “backstage” del servizio delle Iene, ovvero ciò che degli interventi dei propri esponenti è stato tagliato fuori dalla messa in onda.

Il comunicato che accompagna il video pone l’attenzione su come in una trasmissione quale “Le Iene si faccia spettacolo e non informazione“, definendo Roma e i suoi colleghi “creatori seriali di Fake News” e ricordando i tristemente noti casi della cosiddetta “Blu Whale” e della terapia stamina.
Altro particolare senz’altro indicativo del livello di serietà professionale dei “giornalisti” delle Iene è la presenza (non riscontrabile nel “prodotto” finale di Roma) di “una “suggeritrice” dell’estrema sinistra romana che “consigliava” le domande da fare”.
Tra gli “esperti di estrema destra” chiamati ad intervenire nella trasmissione televisiva vi è, inoltre, l’ormai “immancabile” Paolo Berizzi anch’esso tra i giornalisti antifascisti con la brutta e faziosa abitudine di inventare o confezionare a suo piacimento le notizie.
Insomma, niente di nuovo sotto il sole se non l’ennesima conferma della sterilità sensazionalistica dei servizi di Filippo Roma e “compagni”, talmente presi dal realizzare uno scoop da sottovalutare l’effetto “boomerang” delle loro bufale.

Ilaria Paoletti

Commenti

commenti

6 Commenti

  1. A prescindere da repubblica in quanto occupazione è illegale anche la vostra dal punto di vista legale.. O sono tutte illegali o no a prescindere siano di sinistra o patriottiche

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here