Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 21 mar – Nicola Zingaretti, il segretario del Partito Democratico che si è dichiarato positivo al coronavirus ha le idee chiare e plaude alle iniziative europee: “Bene le scelte della Commissione europea e dalla Banca centrale europea per fronteggiare l’emergenza Coronavirus. Decisioni prese grazie anche alla spinta, all’impegno e alla forza dell’Italia”.

“Senza Europa non ce l’avremmo fatta”

Il segretario dem nonché presidente della Regione Lazio affida i suoi pensieri ai social network: “Ora è chiaro a tutti. Al contrario di tante sciocchezze dette in questi anni, la verità è che senza Europa non ce l’avremmo mai fatta. L’Europa ora non deve fermarsi ma andare avanti e diventare protagonista nella difesa dal coronavirus e della ricostruzione delle economie”. Molto positivo il punto di vista del governatore del Lazio, che già dà per scontato che l’Italia sia uscita fuori dalla crisi grazie all’Union Europea. Ma non basta, dice ancora Zingaretti: “L’UE è nata per questo: per essere al servizio dei suoi cittadini e attore di pace nel mondo. Ora non può sbagliare. Su queste basi apriamo una fase nuova per la ricostruzione, con sempre più integrazione, cooperazione e investimenti europei”.

L’annuncio della Von der Leyen

Pochi giorni fa Ursula von der Leyen ha annunciato che la Commissione Ue presenterà nei prossimi giorni una proposta per attivare la “clausola di salvaguardia generale” che permette di sospendere il Patto di stabilità e crescita, che regola i conti pubblici. In sostanza, verrebbero sospese le restrizioni di spesa pubblica. “Da venerdì vediamo che le cose sono ancora più gravi”, ha detto la presidente della Commissione al termine del vertice dei capi di Stato e di governo. “Stiamo lavorando sulla clausola di salvaguardia generale (“general escape clause”) e faremo una proposta al Consiglio nei prossimi giorni”. In pratica, la Ue cesserebbe di fare la Ue, fintanto che impazzerà la pandemia.

Ilaria Paoletti

12 Commenti

  1. concordo con i due commenti sovrastanti…
    questo è un uomo senza palle,decoro,vergogna.
    ma cosa dico un uomo:
    uno zombie che non si è reso conto d’essere morto,una povera cosa senza dignità alcuna:

    “misero,misero essere umano!
    non posso nemmeno considerarti un mio nemico”

  2. Se non gli veniva anche ha loro noi Italiani si poteva morire tutti nn gli fregava niente, sentito la lagarde? Era la linea della u.e. poi rientrata

  3. Be! ha ragione Zingaretti… non vedi perchè tante teste calde lo offendano.

    Se il Covid-19 comporterà una enorme spesa pubblica aggiuntiva (che cprirà l’UE) e e se fossimo stati fuori della UE,

    saremmo presto in completo default, e dovremmo
    – o aumentare ulteriormente il debito pubblico trovandoci presto nella situazione della Grecia;
    – o chiedere sostegno al Fondo Monetario Internazioanle passando per la sua Troica;
    – o elemosinare da Trump o Putin o in Cina, per subire poi le loro condizioni politiche.

    Grazie, ma meglio stare nella Unione Europea che ci costringe a meglio gestire il denaro pubblico.

    • JoKo Rinaldo 22 Marzo 2020 At 2:41
      Dai retta a me fatti un check up completo perché credo che tu, a differenza di Zingaretti che si è preso il coronavirus ma che parla per interesse personale, ti sia preso la meningite invece.

  4. A tal proposito, ho trovato piuttosto interessante il seguente passaggio tratto da un recente articolo di Marcello Veneziani:

    “… L’unica via di salvezza per l’Europa è ripensarsi come area protetta e sovrana rispetto all’esterno; coesa e unitaria sulla difesa militare, la sicurezza internazionale, la politica estera, i flussi migratori, il commercio mondiale e la concorrenza globale. E al suo interno invece confederale, riconoscendo la sovranità territoriale e nazionale degli stati. Si tratta cioè di rovesciare il guanto europeo e trasformarla da struttura introversa, coattiva verso i suoi membri e inerme verso il mondo esterno, in una struttura estroversa, che garantisce le differenze nazionali e locali all’interno e invece si compatta all’esterno, con una sola voce rispetto al resto del mondo… “.

    Ovviamente, questo è il “cosa”; riguardo al “come”, questo è tutto da progettare.

    Articolo completo qui:

    http://www.marcelloveneziani.com/articoli/il-mondo-che-verra-dopo-il-virus/

    • Anton 22 Marzo 2020 At 6:42
      Insomma il mantra ripetuto un infinità di volte “cambiamo l’Europa dal di dentro” di Salviniana memoria.

  5. Dai retta a me fatti un check up completo perché credo che tu, a differenza di Zingaretti che si è preso il coronavirus ma che parla per interesse personale, ti sia preso la meningite invece.

Commenta