Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 30 nov – Come in ogni momento storico, vi sono periodi di crisi non solo sul piano politico ma anche etico. A tale periodo di crisi corrisponde la costituzione di un movimento politicizzato, una delle più grandi barzellette che esprime come non vi siano più limiti al qualunquismo e all’ipocrisia. Ma procediamo con ordine.

La Lega, partito politico collocato nell’ambito della destra sovranista, vince le elezioni in Umbria, storica roccaforte rossa. A gennaio si terranno le regionali anche in Emilia-Romagna, cuore della sinistra fin dall’istituzione costituzionale della regione stessa. Come si potrà mai fermare questo terribile pericolo? Come si potrà evitare che la destra prenda il potere in una regione come l’Emilia-Romagna e che magari conduca approfondimenti su alcuni casi documentati a partire dal lontano 1997 e finiti nell’inchiesta “Angeli e Demoni”, più nota come caso Bibbiano?

Le sardine: ribelli contro… l’opposizione

Ecco perché dopo un comizio elettorale della Lega, un gruppo di giovani intellettuali, ribelli e dal cuor tenebroso, decidono di formare un esercito che potrà fermare l’avanzata dei cattivoni razzisti e nazifascisti dei sovranisti: sono le sardine. Di ribellione ne hanno in realtà ben poca, perché almeno da…sempre, coloro che protestano contro un qualsiasi “sistema” politicamente dovrebbero essere rappresentati dall’opposizione e non dall’esecutivo.

Moralmente ed intellettualmente parlando sono la rappresentazione reale più totale del qualunquismo area radical chic storicamente appartenuto e sempre rivendicato dalla sinistra politica italiana. Le sardine non sono altro che l’unione più totale dei sinistroidi forse “più furbi”, anche loro affermando di voler fermare il populismo (ignorando che il populismo non è collocato politicamente, esiste ad entrambe le parti e anzi nacque proprio in Russia nel XIX secolo dall’ideologia del socialismo operaio), sostengono di voler fermare l’odio ed il razzismo non comprendendo che quando si parla del problema sociale dell’immigrazione si cerca di parlare di politiche di integrazione, ordine e sicurezza pubblica. Ma non sostengono tutti i danni causati da determinate forze politiche nell’area di sinistra, seminando sempre più odio e più buonismo.

Vi è poi un’altra tesi: e se le sardine fossero delle “spie” mandate dal Partito Democratico per diffondere realmente l’odio e il buonismo, se fossero le truppe che con la loro dialettica mistificatrice seminano malessere nella società e nei cittadini italiani per permettere la realizzazione di tutte le politiche lesive per lo Stato italiano da parte della stessa sinistra? Loro non sono solo buonisti, radical chic, contraddittori, ma sono i veri “lupi travestiti da agnelli”, i soldati del buonismo sinistroide pronti a diffondere il verbo corrotto di alcune forze politiche sia in funzione della dittatura di sinistra che del suo mantenimento.

Giulio Romano Carlo

La tua mail per essere sempre aggiornato

17 Commenti

  1. Il “bicchiere” da cui saltano fuori ste SARACCHE sempre quello: il Partito Delinquente. Vecchie “emerite” SARACCHE, relitti del “naufragio” comunista, e giovinastri fancazzisti & cazzofacenti in cerca di una COMODA e, possibilmente, LAUTA PUBBLICA RETRIBUZIONE. (Padron FRODO docet. n.d.r.). Ma, a parte la più o meno fastidiosa, petulante ed inopportuna azione di disturbo a comizi perfettamente LEGALI, i VOTI, cosa BEN PIÙ IMPORTANTE, DI QUALCHE CENTINAIA di BISCHERI ATTIVISTI rastrellati dove RASTRELLABILI in TUTT’ ITALIA, e SPEDITI a fare cagnara, SONO SEMPRE QUELLI! P.C.I., PDS, DS, PD!… MIGUEL SON SEMPER MI’!!!

    • Il mondo in cui vive l’autore di questo articolo è proprio bello. Complotti politici, spie del Pd, interessanti origini del populismo, assurde lezioni di “diritto di manifestazione”…peccato che la realtà sia ben diversa. Volete fare davvero i populisti? Cominciate a parlare veramente con le persone. A riportare dichiarazioni vere di persone identificabili, non libere rielaborazioni di un pensiero comune (a chi? Dei vostri quattro amici al bar?). In questo articolo, come nel resto del sito, non ce n’è la minima traccia.
      Ma forse non mi devo stupire troppo: del resto le presenze ai comizi di CasaPound sono minime, a differenza delle piazze riempite dalle sardine. E forse dovreste ritrovare un po’ di coraggio, dato che vi si ricorda soltanto per le stelle crociate appiccicate ai pali della luce e per manifesti anonimi di ridicoli attacchi alla Boldrini.
      Dai, potete fare di meglio, su.

  2. Ho inviato un commento ma mi dite che e’ un duplicato di qualcosa che non ho mai scritto. Evviva la democrazia!!!!!

  3. Ho inviato un commento ma mi dite che e’ un duplicato di qualcosa che non ho mai inviato. Errore tecnico o censura???

  4. Croci uncinate?… Saracche inscatolate?… (e dove altro dovrebbero stare?… n.d.r.), odore? Qualunquismo?…Cosa è meglio? O peggio?… Che razza di commento è’? È solo questione di numeri… Se dalle urne uscirà, come risultato: “SARACCHE in SALAMOIA” , tali SARACCHE daranno la “rotta” all’ intero Paese. Piaccia o non piaccia. Ma se dovesse uscire, a stragrande maggioranza: “croci uncinate”? O “frecciate”?… in DEMOCRAZIA, si dovrebbe, quanto meno, TENERNE CONTO?… O NO?… La MAGGIORANZA POPOLARE avrebbe detto la SUA, SARDINE o non SARDINE… PIACCIA o non PIACCIA a SARACCHE & SARACCHISTI… A BEDUINI & BEDUINISTI/BEDUINOFILI….. O NO???…..

  5. Tu, caro lettore Mauro, delle “croci uncinate” , sai solamente ciò che i VINCITORI stanno ripetendo al PAROSSISMO. Dal DOPOGUERRA ad OGGI. Se parli così è segno che Tu conosci soltanto la VERITÀ del VINCITORE, e l’ hai accettata ACRITICAMENTE, come VERITÀ RIVELATA. Le “croci uncinate”, come le definisci Tu, non hanno perso perché erano il “male assoluto” , bensì ESCLUSIVAMENTE per il fatto, BANALISSIMO in sé, che erano MILITARMENTE più DEBOLI. “Vedete? La CATENA dei DELITTI unisce gli SCONFITTI ai VINCITORI…..” Non l’ ho detto io… Lo scrisse Bertolt BRECHT…..

  6. Complimenti per il rispetto della libertà di espressione: ben 4 commenti cancellati! E dire che dai manifesti della Boldrini affissi in giro pensavo di aver trovato il luogo giusto per discutere tranquillamente nel rispetto di tutte le opinioni.

  7. Sardine, sardine, sardine. Uno stratagemma solo per farci dimenticare, nascondere, che siamo arrivati alla frutta!

  8. Ai “sardini” pesci-in-barile che frignano per la censura su questo giornale ….. a parte che venite pubblicati ANCHE se i vs commenti fanno CAGARE …..

    A quello che spara cazzate sulla haken creutz …. trattasi di simbolo di 6000 anni fa , come la CELTICA ; simboli religiosi , di recente COME IL SALUTO ROMANO ….. adottati da movimenti di DX , e ci mancherebbe altro , richiedono l’ adesione ad IDEALI che una sardina NON E’ IN GRADO DI CAPIRE ….
    Solo chi crede in DIO , PATRIA , FAMIGLIA (non solo come slogan , ma come ideale di vita)
    può CREDERE in simboli antichi e nobili come quelli .
    hasta la victoria ! USQUE AD VICTORIAM ! anche in tedesco …..

    Fare il pesce in barile: Mostrare di non vedere e non sentire nulla, di non accorgersi di quello che accade intorno, come non può vedere nulla uno dei tanti pesci tenuti in conserva dentro un barile.

    SVEGLIA uscite dalla scatola !!!!!

  9. Vae Victis ,
    ottimo “Commodo” , la leggo sempre con piacere ,
    contrariamente ai commenti di sardini e gretini , piddini , grullini , catto-bergoglioni & co
    che SINCERAMENTE non capisco perché non si limitino a leggere Corrierone e Repubblichetta ,

    si sentirebbero più sicuri nel loro “mondo magico” da ALICI nel paese delle meraviglie ……

    Ad maiora! Commodo

    Sergio

  10. Purtroppo non è così… Nel mio caso, non comprerei MAI fogli come “republiqueta” et similia. Li leggo se posso farlo gratis, ma non mi sognerei mai di commentare alcunché di cio’ che vi trovo scritto. Il perché e che, per le varie RAGIONI note a TUTTI NOI, lo ritengo perfettamente INUTILE, uno SPRECO di TEMPO e di ENERGIE. Io detesto la MALAFEDE, e, in presenza di QUELLA, non ha alcun senso, a parer mio, qualsiasi confronto civile. LORO, SARDINE e/o SCARAFAGGI che siano, non hanno alcun MONDO MAGICO in cui vivere. Sono come ENTITÀ DANNATE che cercano di SPOSTARSI su ALTRI PIANI DI ESISTENZA. La LORO MISSIONE, semmai, è INFESTARE ed APPESTARE l’ eventuale ” mondo magico degli ALTRI! RENDERLO, POSSIBILMENTE INVIVIBILE! Ecco, dunque l’ AZIONE: il disturbo sistematico ai danni di coloro che ritengono NEMICI. Il ” ronzare” criptico e senza senso non per esprimere idee e concetti, ma per IMPEDIRE ad ALTRI di FARLO! Esprimere commenti su articoli di giornale, non per un costruttivo confronto, ma per DISTURBARE, SPARIGLIARE ed OFFENDERE. E, PURE! per segnalare la loro sgradita, inutile esistenza. Quei ragazzotti, manco la leggono, “republiqueta”. Gli basta sapere che è CONTRO Salvini & MELONI. (Il “NEMICO” di ADESSO, n.d.r.). Come VUOLE & SANCISCE, volta per volta, il Partito Delinquente.

Commenta