Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 22 ago – Coltiviamo odiatori dell’Italia, direttamente sul nostro suolo: direttamente, nel nostro territorio. Alla faccia della riconoscenza! Come quella dimostrata da tal Six One “compositore ed interprete” di un brano che è pura istigazione all’odio. “Salvini racist, Italia racist, governo racist”. E gli italiani? Pure: “racist”! Il tutto, condito da altre gentili parole: “Andate a fa il culo, a me non mi frega un cazzo”, testualmente.
La cosiddetta performance rap di tale energumeno, doveva in realtà rimanere “intra moenia”: nessuno infatti pensava che il pezzo potesse essere registrato e fatto girare in rete. Per fortuna il video è stato rimosso: “Incitazione all’odio”, il motivo. E il “caro” Six One, identificato e denunciato per “diffamazione a mezzo stampa ed ingiuria”. Con l’aggravante, che la diffamazione fosse rivolta al rappresentante di un corpo politico. La segnalazione è partita da Kristalia Papaevangeliu (esponente leghista nel Lazio) che ha prontamente avvisato Salvini. Grande imbarazzo da parte degli organizzatori della kermesse.
Marta Mangiapelo, presidente dell’associazione Asterione Alatri (organizzazione di volontariato che si occupa di favorire l’integrazione dei migranti presenti nella comunità di Alatri), ha comunque, sfacciatamente parlato, di “momento di preziosa integrazione e scambio culturale”. Aggiungendo che “Il video è stato diffuso senza alcuna autorizzazione scritta…”: fosse questo il problema! Chiederanno, Saviano e Chef Rubio (sempre molto sensibili quanto a “pubbliche scuse”) il perdono da parte di Salvini e di noi tutti? Improbabile. Ma anche così fosse, non ci sarebbero i presupposti per assolvere: chi odia Italia e italiani, merita di essere punito.
Chiara Soldani

15 Commenti

  1. Marta Mangiapelo della associazione Asterione Alatri… presidente Felice Mangiafuoco della costellazione Sparite Perfavor!!!

  2. come se non bastassero questi scimmioni che stanno calpestando indegnamente il nostro suolo, andiamo pure a prenderne altri! Sarà ora di iniziare le traversate al contrario mettendo sulle navi anche quelli che in nome dell’accoglienza stanno arricchendo, soldi che non avrebbero mai potuto avere con il lavoro. PARASSITI!!!!

  3. Invece di pensare alle cose serie si va dietro ad Asia Argento e le sue fisime insieme a Saviano Boldrini Renzi e compani PD, i quali odiano i loro connazionali e non hanno un briciolo di patriottismo e amore per la loro terra, sono solo in cerca di gloria per loro stessi con il loro benestare.., consegnando la nostra terra allo straniero/sciacalli..

  4. Per questa persona non serve un processo o cosa simili….inutili spese…ma semplicemente visto che odia noi italiani….regaliamogli un biglietto di sola andata immeritato x il suo paese natale con divieto di ritornare a lui e a chi la.pensa come lui, italiani compresi che fanno soldi sugli immigrati x accoglierli

    • Portatelo nel centro esatto del Mediterraneo e buttatelo a mare, se insieme a lui c’è ne sono altri (così almeno non si fa un viaggio a perdere), fate il pieno e buttateli tutti insieme magari con un po’ di piombo legato alla cinta.

  5. Articolo raccapricciante, senza alcun senso di cronaca. Chiamare “energumeno” pubblicamente un individuo é irrispettoso e poco professionale. Ed é ancora più schifoso quello che tutti possono leggere nei commenti.. Aldilà dello schieramento politico, articoli di questo calibro non dovrebbero essere firmati mai e poi mai.
    Vergognatevi

  6. Qualche piddino dirà che esprime disagio e va integrato……… Io dico che esprime odio razzista ed ignoranza negroide allo stato puro……..meglio così, preferisco conoscere il nemico quando esploderà la guerra civile……….fra negri analfabeti e giudici rossi che vogliono indagare il ministro dell’interno non tanti sopporteranno per sempre questa ignobile dittatura comunista di pochi parassiti indegni……meglio morire che essere schiavi di questa feccia.

  7. Lurida scimmia, il Paese che ti ha permesso di continuare a vivere è lo stesso che tu, ignorante, disprezzi e schifi. Tranquillo : vai a qualche festa dell’unità, a qualche puzzolente stracciona coi capelli color fucsia starai pure simpatico..
    Chissà perché questo negro non rivolge tanta acrimonia verso il suo paese di origine dal quale è fuggito…??

  8. Io posso semplicemente aggiungere che nutro un profondo odio nei confronti di tutti gli uomini bianchi, perché pensano di essere superiori ai neri e invece sono gli uomini bianchi ad essere inferiori perché pensano ad aggredire e ad insultare persone nere che sono oneste solo per il colore della pelle, quindi quel bastardo di Salvini di merda, deve sapere che se gli uomini bianchi odiano i neri, allora io odierò per sempre tutti gli uomini bianchi, starò sempre dalla loro parte e li proteggerò sempre dalle vostre aggressioni, anche a costo della vita. Se volete venire ad uccidermi, il mio indirizzo é Via Dante n°18, a Zola Predosa, in provincia di Bologna. Lascierò la porta aperta. é questo che volete?

Commenta