Bruxelles, 22 mar – Sale la tensione tra Ue e Regno Unito sul fronte dei vaccini: la Commissione europea va verso il blocco dell’export delle dosi del vaccino di AstraZeneca dall’impianto olandese di Halix in Gran Bretagna. Il premier britannico Boris Johnson dal canto suo annuncia di voler incontrare i leader Ue per trovare un accordo.



Bruxelles avvisa Londra: “Dosi prodotte ad Halix andranno alla Ue”

Sulle forniture del vaccino anglo-svedese (“sicuro ed efficace” secondo un nuovo studio Usa), dopo il caos e gli errori delle scorse settimane, la Ue ora sceglie la linea dura. “Da Londra – riportano funzionari di Bruxelles – insistono per ottenere le dosi prodotte nell’impianto olandese ma non funziona così. Ciò che verrà prodotto ad Halix andrà all’Ue“. Il punto è che l’impianto in questione è indicato da AstraZeneca sia nel contratto firmato con Bruxelles che con quello firmato con Londra. Per questo il Regno Unito insiste che si rispetti l’accordo e che gli vengano consegnate le dosi.

Il Regno Unito esige che la Ue rispetti impegni presi sulle forniture

Secondo un documento dell’azienda anglo-svedese, l’ok dell’Ema (con cui l’impianto sarà autorizzato a fornire l’Ue) dovrebbe arrivare giovedì, ma non è chiaro quante dosi siano al momento già pronte in attesa di spedizione. I funzionari Ue sono convinti che la fabbrica abbia già prodotto dosi ma non hanno i numeri precisi di quante possano essere. Il governo britannico, da parte sua, “ricorderà all’Unione europea e in particolare alla presidente della Commissione, Ursula von der Leyen, gli impegni presi a non impedire alle società di adempiere ai contratti per le forniture di vaccini”. Compreso dunque l’export verso il Regno Unito. A ribadirlo è il sottosegretario britannico alla Salute, Helen Whately.

Boris Johnson parlerà con i leader Ue per trovare un’intesa

Per cercare di risolvere la controversia, Johnson nei prossimi giorni parlerà con i leader Ue. Lo riporta il sito della Bbc, spiegando che il premier britannico intende discutere singolarmente con i capi di governo e di Stato Ue. E vuole farlo prima della video conferenza in programma giovedì con all’ordine del giorno la possibilità che vengano vietate le esportazioni del vaccino di AstraZeneca nel Regno Unito. Dal canto suo, la von der Leyen ribadisce che la investirà di più per produrre i vaccini in Europa.

Adolfo Spezzaferro

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta