Roma, 2 apr – Il governo Conte riconsegna alla Romania 13 detenuti arrestati in Italia, al contempo rintraccia lì quattro latitanti romeni ricercati proprio dall’autorità giudiziaria italiana, che a loro volta vengono riportati nel nostro Paese per scontare la pena a cui sono stati condannati.
Il piano di volo sulla tratta Roma-Bucarest-Roma è stato organizzato per oggi Servizio per la Cooperazione Internazionale di Polizia con il supporto dell’Aeronautica militare. Si tratta per un verso di 12 uomini ed una donna arrestati in Italia: quattro condannati per omicidio, sette per riduzione in schiavitù, sequestro di persona violenza sessuale e induzione alla prostituzione, e due per reati contro il patrimonio, rapina e ricettazione. Lo scambio avviene nell’applicazione della Decisione quadro del Consiglio dell’Unione europea che determina il reciproco riconoscimento tra Stati membri comunitari delle pene detentive. Lo stesso volo tornerà in Italia con a bordo quattro cittadini romeni che con mandati d’arresto europei e che sconteranno la pena in Italia. I tre uomini ed una donna rintracciati nel Paese balcanico annoverano condanne per associazione a delinquere di stampo mafioso, furto, istigazione e favoreggiamento della prostituzione, falsificazione documenti.

Salvini: “E’ solo l’inizio, dalle parole ai fatti”

“Felice che, con buonsenso, anche su questo fronte si stia realizzando quanto avevamo promesso. I criminali stranieri ospitati nelle nostre galere possono e devono scontare la pena nel Paese d’origine. Il viaggio di questi 13 è solo un anticipo di quello a cui sta lavorando il collega Bonafede con tutto il mio sostegno.Dalle parole ai fatti”. E’ il commento del ministro dell’Interno Matteo Salvini.

Ludovica Colli

Ti è piaciuto l’articolo?
Ogni riga che scriviamo è frutto dell’impegno e della passione di una testata che non ha né padrini né padroni.
Il Primato Nazionale è infatti una voce libera e indipendente. Ma libertà e indipendenza hanno un costo.
Aiutaci a proseguire il nostro lavoro attraverso un abbonamento o una donazione.

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

4 Commenti

Commenta