Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 15 mag – “Eravamo brilli, ci siamo detti: Cosa facciamo? Andiamo a rubare“. Così è iniziata la vicenda che qualche giorno fa, a Montesacro, ha portato 5 rom a compiere il tentativo di rapina finito nella tragica morte della 90enne Anna Tomasini, uccisa da un colpo alla testa mentre cercava di chiamare aiuto. I colpevoli, come riporta Il Giornale, rintracciati e arrestati grazie alla confessione di uno di essi, non erano volti nuovi alle forze dell’ordine.

Rapine, furti, violenze

Una lunghissima lista di rapine, furti, violenze ha preceduto l’ultimo gesto criminale. Innanzitutto Miki Trajkovic, accusato di aver colpito a morte Anna Tomasino, non avrebbe nemmeno dovuto stare nel nostro Paese: era stato già espulso dall’Italia alla fine del 2017 perché irregolare, ma era rientrato illegalmente e si trovava a Roma libero di delinquere indisturbato. E gli altri componenti della banda non sono da meno: Darko Kostic, l’uomo che si è costituito ai carabinieri della Casilino e ha portato all’arresto di tutti gli altri, aveva compiuto ripetute violenze sulla compagna residente al campo di via dei Gordiani ed era per questo stato raggiunto da un divieto di avvicinamento; Dylan Trajkovic e Dennis Trajkovic, con precedenti per furto di automobili e per avere rapinato un coetaneo; Bidam Sulejmanovic che assieme al precedentemente espulso Miki Trajkovic si erano “distinti” nelle rapine d’appartamento. Soddisfatto il ministro dell’Interno Matteo Salvini, che ha commentato così l’arresto dei 5: “Grazie alle forze dell’ordine e agli inquirenti. Questi vermi meritano pene esemplari e galera certa. I campi rom si confermano una attrazione per i delinquenti: lavoriamo per chiuderli”. Ora i cinque nomadi dovranno rispondere di omicidio volontario, concorso in omicidio volontario e rapina aggravata.

Cristina Gauri

2 Commenti

  1. E noi… Diamogli le case!!! Inquisiamo per fantomatici reati inventati ad hoc dai NEMICI DELLA PATRIA e dai BARABBA pezzenti che fanno per loro il lavoro sporco, come: “derive razziste” , da abbattere come clave contro gli onesti che cercano di arginare il degrado! Grane, dileggio e rapine, quando non botte e uccisioni per gli onesti, e coccolamento da parte delle cosiddette ” autorità” per le bestie sudicie, ladre & assassine! Andiamo pure avanti cosi!!! Facciamoci prendere per il culo! Certo, lo hanno sempre fatto, le “élites”, ma, adesso, siamo alla “SOLUZIONE FINALE” cari italioti! Adesso ci ammazzano!!!!!

Commenta