Il Primato Nazionale mensile in edicola

Roma, 6 ott – Correnti interne, indagati e ora anche le cosiddette “marchette elettorali”. La trasformazione del Movimento 5 Stelle in un partito “come gli altri” procede a tappe forzate e l’occasione del voto di Ostia, X Municipio di Roma, il prossimo 5 novembre, non fa che accelerare questa dinamica. Del resto i lavori svolti a Roma in fretta e furia prima del voto per il Campidoglio sono una costante per tutti i cittadini romani: da Rutelli a Veltroni, fino ad Alemanno, è sempre stato un fiorire di cantieri a ridosso della campagna elettorale, con i lavori terminati pochi giorni prima del responso delle urne.



Virginia Raggi non fa eccezione. Con toni trionfali, sul sito di Roma Capitale si annuncia che sono “iniziati i lavori per l’eliminazione delle radici affioranti sul manto stradale di via Cristoforo Colombo, nel tratto compreso tra lungomare Lutazio Catulo, a Ostia, e viale della Villa di Plinio.  L’intervento rientra nell’ambito dell’operazione #StradeNuove messa in campo dall’Amministrazione capitolina per la manutenzione ordinaria delle arterie di grande viabilità. Il cantiere avrà la durata di 20 giorni con termine previsto il 25 ottobre 2017″.

E’ solo una casualità che un intervento previsto da tempo, su una delle principali arterie stradali della Capitale, nel tratto che interessa il X Municipio, venga terminato 10 giorni esatti prima del voto del 5 novembre? A pensar male si fa peccato ma spesso ci si indovina, soprattutto se riasfaltare determinate strade con tempistiche sospette è sempre stato un “must” per le vecchie amministrazioni. E’ vero che si andrà al voto solo nel X Municipio di Roma e non su tutto il territorio della Capitale, ma è altrettanto vero che la non esaltante esperienza di governo 5 Stelle al Campidoglio sta erodendo il consenso dei grillini anche sul litorale romano, dove da un iniziale 44% si è passati all’attuale 28,5%.

Un bel tratto di Cristoforo Colombo ripristinato è sicuramente un buono spot per l’amministrazione capitolina di Virginia Raggi. “A un mese dalle elezioni di Ostia, Virginia Raggi ha trovato i soldi per riasfaltare la Colombo”, è l’accusa di Carlotta Chiaraluce, capolista della lista di CasaPound alle prossime elezioni municipali, “ringraziamo tutti i romani che questa estate, per venire al mare o semplicemente per rientrare a casa, sono stati tartassati dalle allucinanti multe per i limiti della Colombo che, dato il manto stradale dissestato, era, in alcuni i punti, di 30 Km/h”.

Davide Romano

 

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta