Roma, 7 gen – Ron Jeremy era stato accusato di stupro nel 2020. Il pornoattore americano, all’epoca, si era dichiarato innocente. Ma quanto riportato da Tgcom24 descrive una situazione che evita all’uomo pure il giudizio.

Ron Jeremy “soffre di demenza” ed evita il processo

Ron Jeremy soffre di “grave demenza” e quindi non sarà processato per stupro. A riportare la notizia è stato il Los Angeles Times. A Jeremy, sostanzialmente, era stato ordinato di sottoporsi a esami psichiatrici, prima di un processo che lo vedeva accusato di violenza su 21 donne e ragazze. Gli esperti di salute mentale sia dell’accusa che della difesa, però, avrebbero rilevato sull’uomo una forma di demenza che lo renderebbe mentalmente incapace, oltre che con poche possibilità di recupero. Il vice procuratore distrettuale della contea di Los Angeles, Paul Thompson, in una mail poi presa in visione dal quotidiano losangelino, ha scritto: “In seguito all’esame degli esperti, l’imputato sarà dichiarato incapace di essere processato”, aggiungendo che “se non migliora, non saremo in grado di processarlo per i suoi crimini”.

Le accuse nell’estate 2020

Le accuse a Ron Jeremy, 69 anni, erano state formulate nel giugno del 2020. Il pornoattore inizialmente era stato accusato di tre stupri e dell’aggressione sessuale di una quarta donna: una “serie” che sarebbe avvenuta nel periodo intercorso tra il 2014 e il 2019. Jeremy aveva respinto tutte le accuse ma era stato arrestato ugualmente. A processo, avrebbe rischiato un massimo di 90 anni di carcere. Il suo avvocato aveva reagito con quasi truce ironia: “Ron, nel corso degli anni, per quello che è, è stato praticamente l’amante di oltre 4 mila donne. E affermare che è uno stupratore va oltre. Voglio dire: le donne gli si lanciano addosso”.

Alberto Celletti

Ti è piaciuto l’articolo?
Ogni riga che scriviamo è frutto dell’impegno e della passione di una testata che non ha né padrini né padroni.
Il Primato Nazionale è infatti una voce libera e indipendente. Ma libertà e indipendenza hanno un costo.
Aiutaci a proseguire il nostro lavoro attraverso un abbonamento o una donazione.

 

La tua mail per essere sempre aggiornato

3 Commenti

  1. Quante ne ha prese… indovinate cosa? La prima risposta non è quella giusta.
    Da tocco a bipolare… la clemenza della corte è garantita!

  2. Testosteronico che ti firmi “A”, alla sua “squolla” ti hanno “imparato” solo la prima del gruppo?
    Meno male che c’è ancora gente semplice e di bocca buona…una belloccia ordinaria per lui diventa una top model.

Commenta