Zurigo, 30 dic – In Svizzera un cittadino muore dopo essersi fatto il vaccino contro il coronavirus. Lo rivelano funzionari del cantone di Lucerna, come riferisce il Guardian. Tuttavia non è stato chiarito se la morte sia correlata all’inoculazione del vaccino.



Il cantone di Lucerna si limita a dire di essere a conoscenza del caso

Siamo a conoscenza del caso”, riferisce un portavoce del cantone, aggiungendo che l’episodio è stato sottoposto all’autorità di regolamentazione svizzera dei farmaci Swissmedic. Il cantone non ha rilasciato dettagli, neanche quanto tempo sia trascorso tra il momento in cui la persona ha fatto il vaccino e il momento in cui è avvenuta la morte. Il cittadino deceduto è stato uno dei primi a vaccinarsi in Svizzera.

A Lucerna le prime vaccinazioni, soprattutto su anziani

Lucerna è stata la sede delle prime vaccinazioni in Svizzera a partire dalla scorsa settimana, con il vaccino di Pfizer e del suo partner tedesco Biontech somministrato principalmente agli anziani. La Svizzera ha ricevuto finora 107 mila dosi di vaccino e prevede di riceverne 250 mila al mese a partire dal prossimo anno.

Swissmedic e Pfizer/Biontech non rilasciano dichiarazioni

Il quotidiano britannico, che riprende la Reuters, precisa che non è stato possibile avere un commento da Swissmedic né da Pfizer/Biontech su quanto accaduto. In occasione dell’approvazione del vaccino, il 19 dicembre scorso Swissmedic ha riportato che gli effetti collaterali più comuni documentati negli studi di approvazione erano paragonabili a quelli a seguito di una vaccinazione antinfluenzale. Ora però, se dovesse essere dimostrata una correlazione con il decesso, il quadro cambierebbe radicalmente.

Il vaccino causa più reazioni avverse del previsto

Il vaccino in questione è l’unico approvato finora in Svizzera. Come è noto, ha avuto il via libera negli Stati Uniti e in Gran Bretagna e ha ottenuto l’approvazione anche nell’Unione europea dopo studi clinici su decine di migliaia di persone. Diverse persone hanno sofferto di reazioni allergiche a seguito dell’inoculazione del vaccino Pfizer/Biontech. E proprio gli esperti Usa nei giorni scorsi hanno ammesso che il vaccino causa più reazioni avverse del previsto.

Adolfo Spezzaferro

La tua mail per essere sempre aggiornato

4 Commenti

  1. non dicono l’età del soggetto e nemmeno il suo stato di salute.

    se vaccini un ultracentenario,è vivo per caso già di suo….
    e anche uno starnuto può ucciderlo.

    idem dicasi di certe persone che hanno tre,quattro comorbilità gravi,
    che vivono sulla lama di un coltello:
    in questi casi gli effetti collaterali di un vaccino
    (qualsiasi vaccino,non solo questo)
    possono dare la spintarella che li fa cadere da una parte o dall’altra

    questi sono solo due esempi,in cui un esito infausto può ragionevolmente capitare…
    cosa BEN diversa,se invece si parla di una persona in buono o discreto stato di salute,
    e magari neppure tanto vecchia:
    non avendo questi dati,
    come ci si può fare una opinione corretta?

    che schifo di modo,di fare informazione….

  2. Secondo l’Oms è già pronta a partire una nuova pandemia, molto in più pericolosa di questa attuale.

Commenta