Il Primato Nazionale mensile in edicola

Torino, 9 mag – E’ stato archiviato,  proprio al Palazzo di Giustizia di Torino – lo stesso dove il sindaco Appendino e Sergio Chiamparino hanno presentato un esposto contro Francesco Polacchi, editore di Altaforte – un fascicolo di indagine contro CasaPound  e Forza Nuova aperto nel febbraio del 2018 dopo un esposto di Davide Mattiello, politico del Partito Democratico.



È stato archiviato infatti a Torino un fascicolo di indagine contro i due partiti sovranisti, a onta del procedimento giudiziario aperto nel febbraio del 2018. Tale iniziativa, idea geniale di un deputato del Partito Democratico, Davide Mattiello, è giunta in seguito alla presentazione di un esposto, dettagliato e con tanto di allegata documentazione atta a dimostrare come nelle intenzioni dei militanti delle due formazioni vi fosse quella della “riorganizzazione del partito Fascista“. Ma questa fantasiosa tesi accusatoria non parrebbe poi essere supportata dai fatti.

A prendere in carico il caso sono stati i magistrati del gruppo Terrorismo ed eversione dell’ordine democratico. Il deputato del Pd si è assai sforzato di sostenere che sia CasaPound che Forza Nuova siano illegittimi, in quanto violerebbero con le loro istanze i dettami della legge Scelba, spesso, volentieri e a torto sventolata in faccia a qualsiasi tipo di istanza “sovranista”.

In procura, Mattiello ha consegnato del materiale veramente “scottante”: articoli di stampa e altre due  pronunce del Tar della Lombardia – documenti i primi che possono essere facilmente reperiti da qualsiasi libero cittadino, e i secondi altrettanto facilmente recuperabili da qualsiasi legale. Una delle due sentenze verteva su un ricorso presentato da CasaPound, che aveva espresso delle rimostranze contro il Comune di Brescia, che aveva vietato spazi a movimenti o eventi che non negavano esplicitamente di appartenere ideologie di ispirazione fascista o che, comunque, non si dichiaravamo apertamente antifasciste.

Ilaria Paoletti

Pivert casual italian brand

La tua mail per essere sempre aggiornato

Commenta