Il Primato Nazionale mensile in edicola

Washington, 25 ott – New York Times e Washington Post banditi dalla Casa Bianca. Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha infatti deciso di togliere i due quotidiani dalla rassegna stampa e dalla distribuzione mattutina all’interno degli uffici presidenziali. “Non abbiamo rinnovato gli abbonamenti”, ha dichiarato la portavoce del presidente, Stephanie Grisham. “Si tratta di un risparmio considerevole per i contribuenti”, ha spiegato, parlando dei due giornali di estrazione liberal – dediti quindi ad un accanimento spietato nei confronti delle politiche del tycoon – che lo stesso Trump definisce come “nemici del popolo”. Recentemente, il tycoon aveva anche soprannominato il Post come “The Amazon-Washington Post”, riferendosi a Jeff Bezos, proprietario sia della testata giornalistica che del colosso dell’e-commerce. La Casa Bianca manterrà invece attivi gli abbonamenti ai quotidiani Wall Street Journal , USA TodayThe Financial Times e The New York Post.

Il presidente Usa aveva già annunciato lunedì sera a Fox News la sua decisione contro il NYT: “Non lo vogliamo più alla Casa Bianca. Probabilmente taglieremo l’abbonamento e anche quello al Washington Post. Sono dei fake”. Stephanie Grisham ha riferito al Wall Street Journal che la Casa Bianca esige che anche tutte le agenzie federali chiudano i loro abbonamenti ai due giornali. ”Sono convinto che i giornalisti del New York Times e del Washington Post continueranno a fare giornalismo di qualità senza preoccuparsi se il presidente li legga”, ha dichiarato il presidente dell’associazione dei corrispondenti alla Casa Bianca Jonathan Karl. “Fingere di ignorare il lavoro della stampa libera non farà scomparire le notizie e non fermerà i giornalisti dall’informare il pubblico e mettere chi è al potere davanti alle proprie responsabilità”, è stata la sua chiosa piccata. I due quotidiani si rifiutano di commentare la notizia e si trincerano dietro una cortina di assoluto silenzio in merito alla vicenda. Dal suo insediamento alla Casa Bianca, l’approccio di Trump verso i media mainstream è stato sempre più critico e sulla difensiva, in particolare con la Cnn, a causa dei loro incessanti report sulle presunte interferenze nelle elezioni presidenziali.

Cristina Gauri

La tua mail per essere sempre aggiornato

1 commento

  1. Cosi vanno trattati i porci antinazionali che danno addosso alla gente che lavora! Bravo Trump! Se ci si aggiungesse anche un qualche buon pedatone nel sedere, qualche legnata sul groppone, e, perché no? Qualche settimana si pubblica gogna ,(quella medioevale, n.d.r.), in qualche pubblica piazza, sarebbe un’ opera ancor piu meritoria!

Commenta