Il Primato Nazionale mensile in edicola

Il mercato sta mutando. Gli ultimi mesi hanno rappresentato un unicum, andando a modificare le nostre abitudini di acquisto, forse in maniera irreversibile. In questo contesto, Facebook ha deciso di rispondere prontamente alle nuove esigenze del mercato, annunciando Facebook Shops, un nuovo strumento di vendita online che potrebbe fare la fortuna di molti.

Facebook Shops si pone l’ambizioso obiettivo di soddisfare le principali esigenze delle aziende che per motivi disparati non hanno ancora approcciato il commercio online, fornendo loro una vetrina virtuale e soddisfacendo dunque un bisogno ormai impellente. Sono tante le realtà che attraversano una crisi economica, divise tra le insostenibili spese dell’ultimo periodo e la speranza di rialzarsi e ripartire. Facebook Shops entra in gioco proprio qui, mettendo a disposizione un tool semplice da utilizzare, anche e soprattutto per chi non ha mai varcato la soglia del mondo virtuale e che ora lo considera un’ultima chance per ricominciare.

È per questo che Facebook Shops non vuole essere un’altra delle tante piattaforme online di successo già presenti nel mercato, come Amazon e eBay. L’obiettivo del nuovo tool di uno dei Social più popolari al mondo è quello di fornire a negozianti e acquirenti un’esperienza il più simile possibile a quella dei negozi fisici, in cui si instaura una relazione più o meno duratura fra le due parti in causa, fatta di domande e risposte, di consigli e suggerimenti. Un’opportunità in più per chi nella vita lavorativa ha sempre fatto delle sue capacità relazionali e della gestione della clientela un punto di forza.

Non è certo la prima volta che qualcuno tenta di digitalizzare l’esperienza dello shopping, con strumenti semplici da utilizzare e in grado di creare la propria vetrina online dove esibire i prodotti. Facebook Shops, però, ha un grande vantaggio, perché in quanto piattaforma social brulica di community e utenti attivi. Costruire la propria presenza online sarà quindi più semplice che mai e sarà rigorosamente gratuito. Nel dettaglio, le aziende potranno selezionare la merce da inserire nel loro catalogo e dare un tocco personale al proprio portale, scegliendo una foto di copertina. Il servizio clienti sarà snello e flessibile e permetterà agli utenti di chiedere informazioni sui prodotti attraverso i servizi di messaggistica più utilizzati come WhatsApp, Messenger e Instagram Direct. A questo proposito, è bene sottolineare come la natura stessa di Instagram rappresenti una grande possibilità per i commercianti. La forte componente visiva del social in questione può essere un incentivo in più per gli utenti per collegarsi ai Facebook Shops e verificare la disponibilità di un prodotto che magari è già stato adocchiato in una foto o un video. Un’ulteriore vetrina che può aiutare i negozianti che si approcciano allo shopping virtuale per la prima volta e ne scoprono i vantaggi.

D’altronde, i benefici dell’online sono da tempo sotto gli occhi di tutti e non sorprende quindi che quello dello shopping non sia l’unico campo ad averne giovato. Basti pensare al mondo del gaming, in cui l’online presenta molti vantaggi, ma anche ai molti campi professionali che hanno deciso di adottare lo smart working.

Negli ultimi anni la crescita dello shopping online è stata semplicemente esponenziale e ha portato a interessanti innovazioni, tra cui l’introduzione di shopper virtuali. In termini numerici, il boom degli eCommerce è ben rappresentato dalle tante imprese che hanno cominciato a vendere sul web e che sono cresciute di circa 10 mila unità. In percentuale, l’incremento medio delle aziende che hanno adottato la vendita al dettaglio sul web è del 14,5% ogni anno, con più di 20.000 negozi online. In particolare, nel nostro paese, a guidare l’avanzata è la Lombardia, seguita da Lazio, Campania e Basilicata. Per quanto riguarda i settori più in crescita, è quello del food a dominare la scena incontrastato.

Lo shopping online è ormai una realtà consolidata, protagonista di una crescita incessante figlia dei tanti strumenti e delle tante risorse a disposizione dei commercianti. In quest’ottica, Facebook Shops si appresta a diventare un punto di riferimento assoluto.